Bimbo morso da zecca a Battipaglia:
«Piangeva, era terrorizzato»

di Marco Di Bello

  • 168
BATTIPAGLIA - Un bambino è stato morso da una zecca, proprio al centro della città. È allarme a Battipaglia, in provincia di Salerno, dove un minore di appena cinque anni ha subito un attacco in piazza Moro, sede fra l’altro del Palazzo di Città.

L’episodio è avvenuto lunedì 9 luglio, come raccontato da alcuni passanti. «Ci trovavamo in piazza Moro, mentre i bambini giocavano - racconta uno di questi - ad un certo punto, uno di loro ha iniziato ad urlare. Così ci siamo avvicinati e abbiamo riscontrato la presenza della zecca». Secondo la testimonianza, poi avvalorata dal referto dell’ospedale, il bambino è stato morso al braccio. «Al momento, anche se non si dovrebbe, sono riuscito a rimuoverla - prosegue il testimone - il bambino piangeva, aveva dolore ed era spaventato».

Nonostante l’insetto sia stato rimosso, il piccolo è stato comunque condotto presso la Guardia medica, che si trova a poca distanza dalla piazza. Da qui, è stato dirottato verso l’ospedale “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia. Visitato al pronto soccorso, i medici del nosocomio hanno appurato la totale estrazione della zecca. Alla fine, il bambino se l’è cavata con la prescrizione di un antibiotico.

Intanto, però, si solleva la polemica sulla presenza dei parassiti in piazza. Già lo scorso 24 maggio, il Comitato Civico e Ambientale presieduto da Cosimo Panico aveva sollecitato l’Amministrazione affinché effettuasse un intervento di disinfestazione blatte e pulitura aiuole. Intervento che, in verità, sta avvenendo proprio in questi giorni, come segnalato in più occasioni dallo stesso Sindaco di Battipaglia, Cecilia Francese. Nonostante ciò, adesso la famiglia del minore chiede l’intervento dell’Asl per verificare la vicenda.
Giovedì 12 Luglio 2018, 14:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP