I furbetti dell'isola ecologica:
timbrano il badge, poi se ne vanno

di Paola Florio

BARONISSI - Quando si recavano al lavoro firmavano sia l’entrata che l’uscita sul registro delle presenze e poi se ne andavano, altri, invece, uscivano prima della fine del proprio turno, per questo sono stati denunciati undici lavoratori dell’isola ecologica di Baronissi, l’ipotesi di reato è: truffa aggravata in concorso e falso ideologico. La struttura, di proprietà del Comune, ha al suo interno anche la base logistica della società che gestisce il servizio di raccolta. Gli undici indagati sono tutti lavoratori di quella ditta. Il blitz dei carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Mario Murano, coordinati dalla compagnia di Mercato San Severino, agli ordini del maggiore Alessandro Cisternino, è stato messo in atto qualche giorno fa. I militari, presentatisi almeno un’ora prima della fine del turno di lavoro dei dipendenti, hanno sequestrato il registro delle presenze giornaliere per verificare le entrate e le uscite di tutti i dipendenti. Adesso sarà la Procura di Nocera Inferiore a valutare la posizione delle persone denunciate.
Giovedì 14 Giugno 2018, 06:45 - Ultimo aggiornamento: 14-06-2018 08:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP