Si masturba nella villa comunale
davanti a un gruppo di ragazzini

di Nicola Sorrentino

  • 102
ANGRI - Mostrava le parti intime ad un gruppo di ragazzi di età minore, all'interno della villa comunale di Angri: ora sarà processato con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico. Dopo la chiusura dell'indagine, la procura di Nocera Inferiore ha mandato a giudizio diretto un 45enne di Angri. Furono i carabinieri a raccogliere la prima denuncia, ad aprile scorso. All'interno della villa comunale, frequentata da giovani e non, l'imputato diede scandalo davanti ad un gruppo di adolescenti. Una volta notata la presenza di più persone, l'uomo di colpo si abbassò i pantaloni, mostrandosi alle vittime e nel mentre cominciò a masturbarsi. I ragazzi fuggirono dal disgusto, oltre che dallo spavento, e raccontarono tutto ai propri familiari, che fecero partire in un secondo momento la denuncia nei confronti dell'esibizionista. La Procura aveva, in una fase iniziale, disposto una sanzione pecuniaria per l'uomo, di circa 5000 euro, attraverso il decreto penale di condanna. Presentata opposizione da parte dell'imputato, è scattata la citazione diretta a giudizio. Il dibattimento si aprirà il prossimo otto marzo al tribunale di Nocera Inferiore. 
Martedì 9 Ottobre 2018, 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP