Accoltellano un marocchino al volto
Arrestati due fratelli maghrebini

Abdelfatah Barkai, il secondo marocchino arrestato alla marina di Eboli
di Francesco Faenza

Eboli- Due aggressioni alla marina di Campolongo, arriva la risposta dei carabinieri. L'episodio più grave è avvenuto martedì sera. Un marocchino è stato sorpreso alle spalle e colpito al volto con un coltello. Dopo lo sfregio sanguinario, i due malviventi sono fuggiti via.

Il nordafricano ferito al viso si è fatto ricucire lo sfregio in ospedale e poi si è diretto in caserma. Ieri sera i carabinieri di Eboli-Santa Cecilia hanno arrestato due fratelli maghrebini che hanno accoltellato il connazionale. L'episodio è accaduto in zona Lago, lungo la marina di Campolongo. È probabile che l'aggressione fosse finalizzata a un tentativo di rapina. I militari del tenente Geminale indagano anche in altre direzioni.

Gli investigatori hanno fermato Anime e Abdelfattah Barkai, di 23 e di 21 anni.  I due fratelli sono stati accompagnati agli arresti domiciliari. Il coltello è stato sequestrato.

Lunedì sera, invece, due coniugi indiani sono stati malmenati da una banda di rapinatori. I malviventi si sono impossessati di un trattore in un'azienda agricola nei pressi di villa Falcone e Borsellino. Prima del furto, i rapinatori hanno "zittito" i due custodi a schiaffi e pugni.  
 
Mercoledì 17 Maggio 2017, 21:11 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2017 21:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP