Dobbiaco, Mattarella in villegiatura con figli e nipoti

L'arrivo di Sergio Mattarella a Dobbiaco
Una vacanza all'insegna del relax, delle passeggiate ai piedi delle cime dolomitiche, delle letture, ma sempre con un occhio a quello che accade a Roma: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella trascorrerà una decina di giorni a Dobbiaco, 2.300 abitanti a quota 1.200, in cima alla Val Pusteria ed a pochi chilometri dal confine con l'Austria. Mattarella è ospite della foresteria di una struttura dell'Aeronautica del Distaccamento militare aeroportuale Mario Pezzi.

Il presidente è giunto, assieme a due figli ed ai nipoti, in una mattinata nuvolosa, con il termometro che a mezzogiorno arrivava a malapena ai 16 gradi. Il sindaco del paesino, Guido Bocher, ha detto che Dobbiaco è «particolarmente onorata» per la presenza del Capo dello Stato. Bocher ha sottolineato che è dai tempi degli Asburgo che la cittadina (Toblach in tedesco) è meta di ospiti illustri. Il più noto tra questi fu certamente il compositore boemo Gustav Mahler, che proprio qui compose due delle sue sinfonie, la Nona ed il Canto della Terra. Sulle Dolomiti è in vacanza in questi giorni anche il presidente del consiglio Paolo Gentiloni che soggiorna a Corvara in Val Badia, mentre Silvio Berlusconi ha passato un periodo in una beauty farm di Merano. Dalla Val Pusteria, invece, è partito oggi Giorgio Napolitano, che era ospite di un hotel all'imbocco della Val Fiscalina.
Venerdì 11 Agosto 2017, 15:17 - Ultimo aggiornamento: 11-08-2017 15:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP