Il grido di Papa Francesco a Ostia: «Basta omertà e violenze: serve leglità»

ARTICOLI CORRELATI
di Franca Giansoldati

Non solo le spiagge del litorale erano piene di bagnanti: in questa domenica torrida anche le strade di Ostia erano piene di gente. Papa Francesco è tornato a Ostia per celebrare il Corpus Domini eha lanciato un grido rivolto a tutti gli uomini di buona volontà. «Gesu' desidera che siano abbattuti i muri dell'indifferenza e dell'omerta', divelte le inferriate dei  soprusi e delle prepotenze, aperte le vie della giustizia, del decoro  e della legalita’». Il messaggio che Bergoglio ha portato nel X Municipio è un  atto pubblico di fede. La comunità cattolica del litorale romano seduta sotto un sole cocente ha ascoltato l'omelia e alla fine è esplosa in un applauso. Spontaneo e liberatorio. La visita del pontefice è come una riscossa, un grido per la riscoperta dei valori cristiani, per combattere la malavita e rispettare maggiormente i comandamenti. In questa zona c'è una concentrazione di problemi sociali tali da avere costretto, in passato, a sciogliere il Municipio per mafia. Al termine della messa la processione per le vie di Ostia. «Cammineremo con Gesù, che percorrerà le strade di questa città. Egli desidera abitare in mezzo a voi. Vuole visitare le situazioni, entrare nelle case, offrire la sua misericordia liberatrice, benedire, consolare. So che avete provato situazioni dolorose».
Domenica 3 Giugno 2018, 18:44 - Ultimo aggiornamento: 05-06-2018 09:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-06-04 09:30:49
L' intervista di REPORT al lido di quel Papagni ha fatto capire molte cose sul livello di illegalita' che regna ad Ostia.
2018-06-04 06:47:45
ostia è terra di nessuno,,trionfa il malaffare ma nessuno riesce a far niente

QUICKMAP