Proibito criticare Papa, l'Ordine di Malta silura un cavaliere autore di un pamphet corrosivo

di Franca Giansoldati

Città del Vaticano – Proibito criticare Papa Francesco. L’Ordine di Malta ha silurato un proprio membro per avere scritto un libro piuttosto duro nei confronti del pontefice. «The dictator pope», il papa dittatore, era stato pubblicato l’anno scorso sotto pseudonimo da un autore con la firma di Marcantonio Colonnia. Dietro questo nome de plume si cela Henry Sire, un cavaliere inglese che nel pamphlet ha raccontato una serie di particolari spiacevoli e calunniosi sulla vita in Argentina di Bergoglio, mettendo in evidenza il piglio autoritario che avrebbe esercitato per anni l’allora arcivescovo. A darne l’annuncio è stato l’Ordine di Malta con un comunicato in cui ha preso le distanze dal contenuto offensivo del libro, aggiungendo che il provvedimento è arrivato dopo una inchiesta svolta internamente per arrivare al responsabile dell’operazione editoriale. Sire in passato ha scritto un altro libro sulla storia dell’Ordine di Malta per celebrare il cammino di rinnovamento fatto. «Quando le telecamere non sono accese il Papa spesso si trasforma in un’altra persona, arrogante, volgare nel linguaggio e con scoppi d’ira e rabbia ben conosciuti a chi gli è attorno” si legge nel libro censurato. L’autore specula poi sulla elezione del Papa argentino che sarebbe stata favorita dalla cosiddetta “mafia di San Gallo», intendendo il cantone svizzero nel quale alcuni grandi elettori di stampo progressista si incontrarono poco dopo la morte di Papa Wojtyla.
Giovedì 22 Marzo 2018, 20:58 - Ultimo aggiornamento: 24-03-2018 07:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP