Papa, nasce a Carpi la «Cittadella della Carità» per padri separati, immigrati e poveri, l'anno scorso la posa della prima pietra

Carpi - La prima pietra la aveva posta Papa Francesco quando aveva visitato Carpi, l'anno scorso. La Cittadella della Carità diventerà un punto di riferimento per aiutare gli immigrati ad integrarsi, per i padri separati dove potranno trovare un riparo per incontrare i figli e poter vivere. Nell'edificio costruito con i fondi dell'8 per mille e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi c'è spazio anche per un consultorio cattolico. Ad inaugurarla sarà il vescovo Francesco Cavina. Al primo piano si trova inoltre una cappella aperta al pubblico: nel piccolo altare è murata la prima pietra benedetta da Bergoglio, insieme altre tre pietre provenienti da una chiesa di Qaraqosh in Iraq - rasa al suolo dalla violenza dell’Isis. Un segno di comunione con i cristiani perseguitati voluto da monsignor Cavina che più volte si è recato in visita ai campi profughi dei cristiani costretti a fuggire da Mosul e dalla piana di Ninive.
Giovedì 7 Giugno 2018, 16:38 - Ultimo aggiornamento: 07-06-2018 16:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP