Il Papa condanna l'attentato in Afghanistan, ma tace sui morti dell'operazione militare turca in Siria

di Franca Giansoldati

0
  • 18
Città del Vaticano Il Papa ha condannato all'Angelus la strage terroristica in Afghanistan che ha causato un centinaio di morti e decine di feriti. Silenzio assoluto, invece, sull'operazione militare intrapresa dalla Turchia in Siria, contro la parte curda, nonostante sinora abbia provocato oltre cento morti tra la popolazione civile e nonostante sia stato completamente distrutto il sito archeologico di Ishtar, a Ain Dara, del 1300 avanti Cristo, dall'aviazione turca.

«Ieri è giunta dall’Afghanistan la dolorosa notizia della terribile strage terroristica compiuta nella capitale Kabul, con quasi cento morti e numerosi feriti. Pochi giorni fa un altro grave attentato, sempre a Kabul, aveva seminato terrore e morte in un grande albergo. Fino a quando il popolo afghano dovrà sopportare questa disumana violenza?» ha detto Papa Francesco salutando poi con affetto i ragazzi e le ragazze dell’Azione Cattolica della Diocesi di Roma per la tradizionale carovana della pace.


 
Domenica 28 Gennaio 2018, 13:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP