Seminarista dei Legionari di Cristo trovato morto in convento: stroncato da un infarto

ARTICOLI CORRELATI
di Franca Giansoldati

CITTA' DEL VATICANO - Il seminarista americano trovato senza vita nel collegio internazionale dei Legionari di Cristo, Anthony Freeman, è morto per cause naturali. La causa del decesso secondo i risultati che sono emersi dalle indagini mediche, spiega una nota della congregazione religiosa, risulta essere “cardiomiopatia dilatativa”. Nessun giallo, dunque tra le mura della struttura dei Legionari di Cristo.

Il giorno di Pasqua Anthony, 29 anni, aveva servito come accolito alla messa presieduta da Papa Francesco in Piazza San Pietro portando la Croce processionale, e nel pomeriggio si era intrattenuto con alcuni amici, cenando con la sua comunità. Era rimasto d'accordo con gli altri seminaristi che il giorno dopo sarebbe andato a Sorrento, meta di una gita per diversi studenti. Doveva essere una giornata di festa per tutti. Non vedendolo arrivare alcuni compagni sono andati a cercarlo in camera dove lo hanno trovato morto; si è pertanto proceduto a chiamare le autorità competenti e attivare le procedure ordinarie in questi casi. Appena ricevuta la notizia della sua morte, i superiori di Anthony hanno contattato i familiari per comunicare loro la notizia. Anthony Freeman, era nato a Houma, Louisiana, Stati Uniti. Era entrato nel Noviziato della Legione di Cristo a Cheshire nel 2005. Ha fatto gli studi umanistici in Spagna e ottenuto la licenza in filosofía con specializzazione in antropologia presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, dove, dal 2015, studiava per il baccalaureato in teologia. Frequentava il terzo anno di teologia e la sua ordinazione diaconale si sarebbe dovuta tenere il prossimo 7 luglio a Houston.
Venerdì 6 Aprile 2018, 16:24 - Ultimo aggiornamento: 7 Aprile, 10:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP