Papa Francesco chiede fraternità tra la gente: unico antidoto per sconfiggere criminalità e corruzione

ARTICOLI CORRELATI
Cttà del Vaticano - «Solo la fraternita' puo' garantire una pace duratura, puo' sconfiggere le poverta', puo' spegnere le tensioni e le guerre, puo’ estirpare la corruzione e la criminalita’». La ricetta per la concordia tra i popoli sta tutta qui. Papa Francesco parlando della tradizione della Pasquetta - «un giorno di festa e di  convivialita’ vissuto di solito con la famiglia» - torna a riprendere il tema della pace nel mondo, affrontato anche ieri prima di impartire la benedizione urbi et orbi. 

«Gesu’ - ha spiegato il Papa - ha abbattuto il muro di  divisione tra gli uomini e ha ristabilito la pace, cominciando  a tessere la rete di una nuova fraternita’. E’ tanto importante  in questo nostro tempo riscoprire la fraternita’, cosi’ come  era vissuta nelle prime comunita’ cristiane. Non ci puo’ essere  una vera comunione e un impegno per il bene comune e la  giustizia sociale senza la fraternita’ e la condivisione. Senza  condivisione fraterna non si puo’ realizzare un’autentica  comunita’ ecclesiale o civile: esiste solo un insieme di  individui mossi dai propri interessi».
Lunedì 2 Aprile 2018, 12:34 - Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 09:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP