Laureati, disoccupati e neet: l'Italia maglia nera nell'area Ocse

Laureati, disoccupati e neet: l'Italia maglia nera nell'area Ocse
Italia bocciata: ha il doppio dei disoccupati e la metà dei laureati rispetto agli altri Paesi dell'area Ocse. In Italia i neet, giovani tra 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano, sono il 26%, più di uno su quattro, contro una media Ocse ferma al 14%. Praticamente il doppio. Peggio c'è solo la Turchia con il 28%. 

È quanto emerge dal rapporto dell'Ocse Education at Glance 2017 sull'istruzione. I picchi peggiori si registrano in Campania con il 35% di neet, in Sicilia e in Calabria con il 38%. L'Italia è maglia nera anche per la spesa pubblica nell'istruzione, con il 4% del suo Pil nel 2015 tra scuola e università contro il 5,2% della media Ocse, e per il minor numero di laureati che sono quasi la metà rispetto alla media: il 18% di laureati, contro il 37% dell'area Ocse.
Mercoledì 13 Settembre 2017, 08:27 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2017 12:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-09-13 17:01:56
Ma no! Non è possibile! Vabbè, tra poco la situazione migliorerà con "la buona scuola"... ......
2017-09-13 15:13:43
Peccato che dai telegiornali RAI non riceveremo mai questa notizia...

QUICKMAP