Spermatozoi ottenuti da cellule dell'orecchio contro la sterilità maschile

  • 972
Spermatozoi sani ottenuti in laboratorio da cellule dell'orecchio "ringiovanite" in staminali. Potrebbe essere questa la via per permettere agli uomini colpiti dalla sindrome di Klinefelter, una delle principali cause genetiche di infertilità maschile, di diventare papà grazie alla fecondazione assistita. Utilizzando questo approccio, in uno studio pubblicato su "Science", un team di scienziati del Francis Crick Instiute di Londra è riuscito a far nascere dei cuccioli da topi geneticamente sterili.

La via per trasferire la tecnica all'uomo è ancora lunga, avvertono gli autori. Un esperimento preliminare sembra promettente, tuttavia rimane molto da fare per perfezionare la metodica e in particolare per eliminare il rischio di tumori. Un maschio su 500, spiegano gli esperti, presenta un cromosoma sessuale X o Y in più: invece della classica coppia XY, i pazienti con sindrome di Klinefelter hanno una tripletta XXY o XYY. Questa anomalia impedisce la formazione di cellule spermatiche mature, provocando infertilità. I ricercatori dell'istituto inglese, in collaborazione con colleghi della Kyoto University in Giappone, sono riusciti a trovare il modo per rimuovere il cromosoma sessuale extra e indurre - per ora soltanto nei topi - gravidanze in grado di dare piccoli sani e fertili. Lo studio è finanziato dall'European Research Council (Erc), dall'Agenzia giapponese per la scienza e la tecnologia e dalla Società giapponese per la promozione della scienza.
Venerdì 18 Agosto 2017, 12:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP