Malati psichiatrici ma detenuti: «Riforma a metà, 300 da liberare»

di Maria Pirro

L'istituzione è negata solo sulla carta. Di fatto, 300 ammalati psichiatrici restano in carcere, ma dovrebbero essere assistiti da servizi e strutture sanitarie. Una storia cancella l'illusione, un'altra dimostra quanto la riforma sia lontana dalla meta. A Napoli, ad esempio. Un trentasettenne schizofrenico, reintegrato grazie a una borsa lavoro, litiga con il padre e finisce in cella. «Dove non c'è cura possibile», avverte lo psichiatra Fedele Maurano, nel chiedere, in qualità di direttore del dipartimento Salute mentale nella Asl, il trasferimento del paziente, da Poggioreale a Miano, in una comunità che già ospita ex reclusi in Opg, gli ospedali psichiatrici giudiziari chiusi proprio con la legge 81/2014.

«Il magistrato risponde di no, per motivi di sicurezza. Ma quali sono le condizioni da garantire? Per un detenuto ai domiciliari sono necessarie le sbarre alle finestre?». Obietta il medico: «Quell'uomo è ancora dentro, con il rischio di aggravarsi e vanificare i risultati di un percorso di recupero durato anni». Un intervento, in favore di un altro recluso, è invece sospeso: «In attesa della autorizzazione per la visita richiesta a gennaio», aggiunge Maurano. E il disagio diffuso, anche per effetto delle difficoltà nella gestione dell'assistenza territoriale, con gli ex internati in Opg affidati direttamente alle Asl. «Eppure, i detenuti ritenuti non imputabili (e quindi da non sottoporre a una pena), in lista per ricoveri esterni nelle Rems, le strutture che hanno sostituito gli Opg, sono più di 300 in Italia», dice Adolfo Ferraro, psichiatra ed ex direttore del manicomio criminale di Aversa, promotore di Contenere e curare, tavola rotonda oggi a Napoli.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 5 Aprile 2018, 09:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP