Tasse, l'annuncio di Tria: «Flat tax entro l'anno, sarà graduale»

di Andrea Bassi

La battuta che circola sui mercati l'ha raccontata Renato Brunetta, il capogruppo di Forza Italia. «I broker di Londra», ha detto rivolgendosi al ministro dell'Economia, «dicono che quando parla Giovanni Tria si compra, quando parlano gli altri si vende». Fosse vero, ieri sarebbe stato il momento di comprare. Rispondendo al question time alla Camera, il titolare del Tesoro, ha rimesso per l'ennesima volta l'elmetto del pompiere e ha rassicurato che il governo non ha nessuna intenzione di superare il limite del 3% nel rapporto tra il deficit ed il Pil. Parole che arrivano a stretto giro da quelle pronunciate dal vice premier Matteo Salvini che, invece, aveva contestato quel tetto, lasciando intendere che per il governo non sarebbe stato un tabù abbatterlo. Anche, come in un continuo gioco delle parti, ieri il ministro dell'interno ha poi detto che Tria «fa bene ad essere prudente». Se comunque le parole non dovessero bastare a rassicurare i mercati, Tria ha chiarito che sarà la legge di bilancio, nero su bianco, a rasserenare i mercati sulle intenzioni dell'esecutivo, a ridurre l'incertezza sul debito e, in definitiva, a «tutelare i risparmi degli italiani».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 26 Luglio 2018, 10:30 - Ultimo aggiornamento: 26-07-2018 14:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP