Scontro Toninelli-Tajani sulla Tav: «Si metta l'anima in pace, la mangiatoia è finita»

7
  • 20
«Mi sporco le mani da quando sono nato. Uso con i soldi pubblici del Ministero dei trasporti la stessa attenzione che usavano i miei genitori per gestire le poche risorse familiari. Antonio Tajani e tutti gli altri che blaterano su Tav, si mettano l'anima in pace. La mangiatoia è finita!». Lo scrive il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli su Twitter.

Proprio oggi Tajani ha dichiarato: «Questo è un governo contro natura e lavoriamo per la nascita di un governo di centrodestra». Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo e vicepresidente di Forza Italia,Antonio Tajani, intervenendo a Frosinone a un appuntamento del partito per illustrare le priorità degli azzurri. Per il centro - sud «C'è mancanza di soluzione e di impegno del governo - ha aggiunto - , non possiamo permettere di avere infrastrutture sovraccariche di veicoli su gomma. Siamo per la Tav». Poi ha attaccato per la situazione delle zone colpite dal terremoto: «Questo governo, come quello di Renzi- ha proseguito - non ha portato risultati nelle zone devastate dal sisma».
Giovedì 9 Agosto 2018, 18:16 - Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 19:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-08-10 11:01:29
Vero,la mangiatoia degli altri è finita. Ora comincia la sua.
2018-08-10 10:42:57
tonì capisco che mangiare da soli è meglio!!! questo guru delle grandi opere blocca tav tap terzo valico (evidentemente l'incidente di bologna non gli dice niente!!!) però salva una delle più grandi mangiatoie di questo paese (dopo la fiat) cioè l'alitalia!! questo più che ministro infrastrutture può fare il ministro blocca paese!!! ha sostituito i vertici ferrovie perchè questo è il governo del cambiamento!!! vuol mica tornare al vapore??? incompetenti e ridicoli!!! comunque buon appetito tonì!!!!!
2018-08-10 09:30:09
ai precedenti commentatori: guagliù, è inutile che tirate 'a cuperta, ognuno dalla sua parte per ascaffarvi, tanto è corta, se vi mettete come i "punti cardinali vi potete ascarfare i piedi!
2018-08-09 22:20:56
...grettezza mentale... ma come si può paragonare l'economia familiare con quella di uno Stato? In famiglia si cerca di risparmiare per far quadrare i conti, in quanto per ogni mese le entrate sono come le precedenti... l'amministrazione dello Stato è altra cosa, in quanto si gestisce la cosa pubblica anche con la finanza creativa come fanno le industrie per aumentare le entrate... e mi riferisco alle leggi per mettere in condizioni tutte le attività lavorative a una produzione sempre maggiore che porterebbe ricchezza e nuovi posti di lavoro (altro che D.L. Dignità) che affossa le imprese e posti di lavoro; sempre con le leggi per eliminare la massacrante burocrazia e la riduzione dei tempi giudiziari per rendere appetibile l'Italia nei confronti degli imprenditori stranieri per farli investire nel nostro Paese. Questi avventurieri al governo non hanno capito nulla se vogliono gestire lo Stato come si fa in famiglia... Un altro governo avrebbe fatto realizzare immediatamente la TAP in tempi brevi, in quanto quest'opera diversifica gli approvvigionamenti... anche in funzione strategica... un risparmio al consumo di almeno 10%.... invece pensano a impoverire lo stato generale del Paese... La colpa è nostra, se mandiamo al governo certa gente che pensa che l'amministrazione della famiglia è uguale a quella statale o quella di una festa paesana. Jatevenne!
2018-08-09 21:51:40
...un governo di pauperisti, questo è certo. La TAV elimina dalle strade italiane circa 30% di trasporti su gomma, significando un risparmio di petrolio di non poco, sopratutto sarebbe un grande salto contro l'inquinamento atmosferico, il cui blocco interesserebbe la perdita di migliaia di posti di lavoro, penali per almeno 3 miliardi di euro e lo stop dei fondi europei per tale opera. Senza considerare qualche miliardo già speso... e allora mi domando come farà questo Paese ad uscire dallo stallo. Le opere pubbliche sono necessarie per l'occupazione, l'economia e non restare isolati rispetto al resto d'Europa. Una parte di questo governo è per cannibalizzare le risorse, mentre l'altra parte è per lo sviluppo... sino a quando questa situazione durerà? Ho l'impressione che a breve scenderà in campo lo scontro sociale, perché la cannibalizzazione finanziaria porterà a penalizzare il ceto medio, già quasi scomparso verso la povertà generalizzata... e allora da Paese industrializzato saremo declassati a Paese in via di sviluppo... agli ordini della Germania e della Francia.

QUICKMAP