Ius soli, al Senato numeri a rischio: governo diviso sulla fiducia

Lorenzin e Finocchiaro (Ansa)
di Marco Conti

1
  • 62
Il voto sul diritto di cittadinanza ai minori nati in Italia slitta, ma il governo tiene il punto e non molla Matteo Renzi. I centristi di Alfano al Senato fanno le barricate giudicando «una forzatura la fiducia» e sperando nel generale-estate. Infatti a favore dello slittamento gioca anche l'allungamento dei tempi sul ddl-vaccini che il Senato sta esaminando senza porre la fiducia e quindi con tempi di approvazione più lunghi di quelli previsti. Poi il calendario di palazzo Madama dovrà essere rivisto ma le...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 13 Luglio 2017, 08:01 - Ultimo aggiornamento: 13-07-2017 08:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-07-15 12:41:17
Una legge così importante non si fa con la fiducia,soprattutto non si fa con un parlamento ormai in scadenza e numeri risicati con parte del centro-destra, gli elettori del cdx non hanno mai votato per lo ius soli.Se il PD vuole fare questa legge se la mette nel programma delle prossime elezioni e la fa se vince. Adesso NO!

QUICKMAP