Prescrizione, Salvini: «Intesa vicina, ma tempi certi per i processi»

Salvini: «Sì alla prescrizione, ma tempi certi per i processi»
ARTICOLI CORRELATI
Matteo Salvini, in un'intervista a giornale Radio1 apre sul tema della prescrizione: «Sono abituato a rispettare gli impegni presi. Nel contratto di governo c'è la riforma della giustizia e la riforma prescrizione. L'unica cosa che non voglio è che ci siano processi eterni. La prescrizione va cambiata ma io voglio una giustizia che abbia tempi certi. Sono sicuro che troveremo una quadra». «Sono certo che tra qualche ora si chiude un'intesa: tra persone di buon senso troviamo un accordo. Tutti vogliono i corrotti in galera e tempi certi dei processi. È interesse di tutti». Lo afferma il leader della Lega e vicepremier, Matteo Salvini, lasciando Palazzo Madama.

Salta la stretta sugli sgomberi, il Viminale non risarcirà i privati

 


Di Maio su Instagram. Con la sospensione della prescrizione dopo il primo grado di giudizio «non ci saranno più furbetti che la fanno franca perché possono permettersi di sostenere i costi di un processo che dura anni fino a che non scatta questa clausola che li salva prima della sentenza. Non ci saranno più stragi in parte impunite come quelle di Viareggio o come quelle dell'amianto. Non ci saranno più stupri senza colpevoli. Non ci saranno più corruttori che la fanno franca». Lo scrive su Instagram il vicepremier Luigi Di Maio dopo il vertice a via Arenula con i ministri Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro. «La prescrizione, così come è in Italia, è un freno alla giustizia ed è una delle cause dei processi infiniti», aggiunge. «Come ricorda oggi Piercamillo Davigo: 'Se i delitti non si prescrivono più, i processi durano menò. Tempi più rapidi e giustizia certa. Soprattutto per chi è vittima. Gli unici che sono contro questa norma di civiltà sono i potenti arroganti che hanno sempre fatto il bello e il cattivo tempo. Siete con noi anche in questa storica battaglia? Fateci sentire il vostro supporto nei commenti!», conclude parlando ai sostenitori M5s.
Mercoledì 7 Novembre 2018, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 07-11-2018 12:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-11-07 11:41:51
Mi auguro che sia cosi. Che chi deve pagare la paghi e chi deve scontare una pena la sconti fino all'ultimo.
2018-11-07 12:28:55
Anche se fosse, sicuramente sarà prevista qualche scappatoia per loro , gli amici e gli amici degli amici. Quindi la norma, se approvata, funzionerà solo per i poveri diavoli, come sempre.

QUICKMAP