Roma allagata, Raggi: «Colpa dei cambiamenti climatici». Le opposizioni: «Mancata manutenzione»

Roma allagata, Raggi:
di Flavia Scicchitano

«Questi nubifragi sono indice di un cambiamento climatico in atto. Ci stiamo attrezzando, abbiamo sottoposto alla Regione un piano di assetto idrogeologico, che spero a breve venga sottoscritto, stiamo riattivando l'ufficio sul dissesto idrogeologico e dovremmo ripensare completamente a rivedere il sistema fognario perché i mutamenti climatici ci mettono davanti esigenze per le quali il nostro Paese non è preparato». Di fronte ai danni e ai disagi causati dal forte temporale che domenica si è abbattuto sulla capitale, la sindaca Virginia Raggi elenca una serie di motivazioni. 

«È stato un nubifragio eccezionale. Un evento estremamente violento. L'amministrazione fin dallo scorso anno ha avviato lavori di pulizia dei tombini e delle caditoie oltre a quelli sulle alberature. Roma ha oltre 800.000 tra chiusini, caditoie e tombini e 321mila alberature. Serve dunque un lavoro costante». E ancora: «Forse c'è da fare un'altra riflessione: probabilmente il sistema fognario di Roma non è attrezzato per eventi di questa portata e di questa violenza». Immediate le polemiche dell'opposizione contro l'amministrazione capitolina. «È l'ennesima dimostrazione di totale incapacità della Raggi», attacca il senatore di FI Maurizio Gasparri. 

«Di eccezionale c'è solo il dilettantismo dei grillini. Dal sindaco una difesa debole e poco credibile», prosegue Fabrizio Ghera capogruppo Fdi-An in Campidoglio. «Mentre nel 2014 l'allagamento della città era colpa del Pd, oggi è dei cambiamenti climatici. Piuttosto che spararle sempre più grosse, Raggi pubblichi gli interventi su tombini e caditoie della città», fa eco la consigliera capitolina Pd, Valeria Baglio. Intanto ieri la città si è svegliata sott'acqua. 
Nuove piogge hanno colpito la capitale. Strade ancora allagate, da via Tiburtina, al sottopasso di Lungotevere in Sassia, a Tor Cervara. Da Ostia ad Acilia i residenti hanno dovuto liberare cantine e garage a causa dell'acqua. Altre strade chiuse, con disagi alla circolazione e traffico in tilt. Solo nella notte tra domenica e lunedì sono stati 110 gli interventi dei vigili del fuoco del Comando di Roma e sempre domenica oltre 500 quelli della polizia locale.
Martedì 12 Settembre 2017, 08:42 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2017 16:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-09-12 10:02:57
Mi fanno ridere le opposizioni (quelli di Fratelli d'Italia poi, non dovrebbero manco fiatare, mentre su Gasparri non commento perchè nemmeno lui stesso sai cosa quello che dice), ma quando hanno governato loro la città di Roma negli ultimi 30 anni, per caso le strade e le stazioni della METRO non si allagavano? Adesso vogliono fare tutti quanti i moralizzatori, ma per cortesia!!

QUICKMAP