Rai, oggi la nomina dell'amministratore delegato: in lizza Salini e Ciannamea

di Marco Conti

Il pacchettone-nomine spicca ancora sui tavoli di palazzo Chigi. Ieri sera nuovo incontro dopo il fallito vertice pomeridiano. In notturna, alla presenza del premier Giuseppe Conte e dei sottosegretari Stefano Buffagni e Giancarlo Giorgetti plenipotenziari sull'argomento rispettivamente di M5S e Lega, Di Maio e Salvini hanno ripreso l'argomento.

Le poltrone da occupare non sono poche ma tra queste spiccano, per interesse e importanza, quella di amministratore delegato - al quale la legge assegna poteri quasi assoluti - e presidente della Rai. L'impegno resta, salvo sorprese, di portare le nomine nel consiglio dei ministri di oggi ma la quadratura del cerchio non è facile. Dopo giorni di veti contrapposti e nomi sponsorizzati e poi bruciati, la scelta dell'ad sembra essersi ridotta ad una corsa a due tra Fabrizio Salini e Marcello Ciannamea. Il primo attuale direttore generale di Stand by Me, la società di produzione tv fondata e guidata dal 2010 da Simona Ercolani. Interno alla Rai è invece Ciannamea, attuale direttore dei palinsesti e consigliere di amministrazione di Auditel. In discesa le chance di Valerio Fiorespino, ex direttore del personale Rai attualmente all'Istat e che avrebbe prodotto un parere legale a supporto di un suo possibile rientro a viale Mazzini.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 27 Luglio 2018, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 27-07-2018 14:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP