Paderno, consiglieri grillini dimissionari: «Con il nuovo M5S traditi i principi»

Grillini dimissionari per protesta
0
  • 179
La profonda svolta del M5S continua a terremotare le raltà territoriali dei meetup che «in un giorno festivo a ridosso di Capodanno» hanno scoperto che il M5S aveva creato una nuova associazione con un nuovo statuto e un nuovo organigramma. 

C'è chi ha deciso di non iscriversi alla nuova associazione per protesta, chi pensa a una causa legale per inibire la nuova associazione dall'uso del simbolo e chi infine migra verso altri lidi come il cantautore attivista Andrea Tosatto, già compositore dell'inno Italia cinque Stelle, che ha deciso di candodarsi con la lista "Siamo, libertà di cura e coscienza" di ispirazione Freevax poiché segnano come primo punto del programma elettorale l'abolizione della legge sui vaccini obbligatori.  

E poi c'è chi da semplice consigliere comunale dell'opposizione ha deciso di dimettersi. Succede nella città metropolitana di Milano, a Paderno Dugnano, 46 mila abitanti. Qui ci sono due consiglieri di opposizione: Giancarlo Abbati e Achille Cezza. 

Questo il comunicato dei consiglieri M5S: «Durante la riunione del gruppo M5S Paderno Dugnano, tenutasi ieri sera, 7 gennaio 2017, è stato presa, all'unanimità dei presenti, la seguente decisione:
il 20 dicembre 2017 è stata fondata la nuova associazione Movimento 5 Stelle. Dieci giorni dopo, il 30 dicembre, dopo che i giornali avevano già dato la notizia, è stata data comunicazione a tutti gli iscritti al MoVimento, Questo cambiamento snatura sia nel Merito che nel Metodo tutto ciò che era il Movimento nella sua essenza, a partire dal fatto che può essere solo accettato così come è stato presentato: non accettarlo significa che la propria posizione sulla piattaforma Rousseau verrà disattivata automaticamente. Noi non ne faremo una questione legale come spesso è accaduto nel M5S. Per noi è una questione etica e politica, e in tal senso non ci sentiamo di continuare ad essere portavoce nell'attuale M5S. Potremmo esserlo di quello del passato ma non siamo noi a deciderlo. Restando fedeli agli impegni morali presi nel momento della nostra candidatura ci dimettiamo immediatamente dall'incarico di Consiglieri al Comune di Paderno Dugnano, nonostante siamo fermamente convinti che non siamo noi ad aver tradito i principi e gli ideali fondanti del MoVimento nato il 4 ottobre 2009»
Lunedì 8 Gennaio 2018, 18:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP