Motociclisti, il M5S: «Subito un piano nazionale per la loro sicurezza»

«Il Governo avvii subito un piano nazionale aalva-motociclistì che garantisca la sicurezza stradale per i cittadini che viaggiano su due ruote, così come previsto nella risoluzione del MoVimento 5 Stelle a prima firma Michele Dell'Orco approvata all'unanimità in Commissione Trasporti nel 2013». È l'appello lanciato dalla delegazione di parlamentari del MoVimento 5 Stelle (Michele Dell'Orco, Paola Carinelli, Diego De Lorenzis, Ivan Della Valle, Paolo Nicolò Romano e Marco Scibona), a margine dell'evento «Operazione Salvamoticiclisti» a Torino.

«Tra le azioni proposte, - spiegano - lo stanziamento di fondi specifici e l'istituzione presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di un tavolo di confronto con ANAS, enti provinciali e principali associazioni e moto club per individuare, e mettere in sicurezza, i tratti stradali più rischiosi sul territorio nazionale». «L'iniziativa di oggi - proseguono i pentastellati - si svolge davanti ad una barriera protettiva (140 metri lineari di barriera tipo DR 46 SNOLINE) applicata ad un guardrail in doppia curva per evitare l'effetto ghigliottina, in caso di incidenti, per chi viaggia su due ruote». «L'intervento della giunta 5stelle di Torino, - concludono i parlamentari - costato circa 13mila euro complessivi e a cui la delegazione di parlamentari 5stelle ha contribuito con una piccola donazione di 250 euro a testa, è stato già promosso dal M5S con azioni dimostrative ad Avellino e Matera».
Venerdì 8 Settembre 2017, 19:50 - Ultimo aggiornamento: 09-09-2017 14:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP