Manovra, Salvini: «Ci vogliono a casa, ma noi andiamo avanti»

3
  • 8252
«Leggo qualche giornale e sorrido: ma quanto dà fastidio alla vecchia politica e ai vecchi potenti che ci sia un governo nuovo, che finalmente si interessa degli Italiani e non dei poteri forti? Ci vorrebbero mandare a casa domani mattina, ma rimarranno delusi. Noi andiamo avanti per difendere diritto al lavoro e alla pensione, alla sicurezza e alla salute: col sostegno del Popolo, nulla è impossibile». Così Matteo Salvini in un post su Facebook pegne le polemiche.

LEGGI ANCHE Manovra, pressing Ue sulle pensioni: alta tensione Salvini-Di Maio

«Ho letto questa dichiarazione che il reddito di cittadinanza piace ad un'Italia che non piace a Giorgetti: a me piace tutta l'Italia, dalla Sicilia alla Valle d'Aosta e sono veramente orgoglioso dei nostri concittadini di ogni regione». Lo ha detto il vice premier Luigi Di Maio, replicando a quanto affermato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio in un convegno a palazzo Giustiniani.

E aggiunge: «Io il contratto l'ho firmato con Salvini e nel contratto c'è il reddito di cittadinanza, ci sono le pensioni minime più alte, gli aiuti ai lavoratori, abbiamo limitato i contratti precari: noi dobbiamo andare avanti in questa direzione perchè se ricostituiamo lo Stato sociale aiutiamo le persone in difficoltà riparte la domanda interna e ne gioverà tutta l'economia».


 
Sabato 15 Dicembre 2018, 12:43 - Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre, 10:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-12-16 09:04:15
la costituzione l'Italia e fondata sul lavoro? questi tutto hanno fatto tranne che parlare di lavoro di semplificazione di meno burocrazia meno carte meno abusi da parte dei dipendenti pubblici per aprire un attività misera c'è bisogno di dieci autorizzazzioni la prima cosa che bisogna fare dopo tre mesi è pagare l'Inps per assumere bisogna assumere a tempo indeterminato senza sapere se il dipendente sa fare il proprio lavoro bohhhhh bisognava incentivare i datori di lavoro con sgravi sulle assunzioni dare un premio a chi ancora ci crede in questa nazione avete bruciato 200 miliardi di risparmi degli italianiiiiiiii nelle banche bisogna far passare tutto nel circuito bancario e poi le banche falliscono chi ci crede non sposta i capitali all'estero ma chi rimane sta rischiando grosso ma di quanti segnali ancora di malcontento avete bisogno?LAVORO LAVORO LAVORO no reddito di cittadinanza
2018-12-15 15:16:54
2 perdigiorno che per sedersi sulle poltrone e tenere addietro a promesse farlocche grazie alle quali sono stati eletti ,hanno provocato in pochi mesi una riduzione del valore del risparmio degli italiani di 200 miliardi di euro e miliardi di euro di interessi in più sul debito,vhe diventeranno decine neiu prossimi anni.E per che cosa poi?Per dare agli industriali la possibilità di rottamare i lavoratori a paga più alta scaricandoli sulle già cascanti spalle dell'inps e cioè sulla collettivita e per dare soldi o a divanisti convinti o a lavoranti in nero. Senza contare che il portare le pensioni minime a 780 euro sarà una manna per gli stranieri vecchi che fruiscono di pensione sociale (e la spendono nei loro paeselli)e un incentivo alle false invalidità frenate adesso dall'assegno basso.Ma quando l'assegno sarà di 780 euro le truffe per le false invaliditrà esploderanno.Prima gli italiani?No grazie, prima le poltrone.
2018-12-15 17:59:43
ha dimenticato una cosa è che da quando ci sono al governo questi signori non funziona più nulla è tutto fermo in attesa di decreti attuativi che mai verranno alla luce.Le faccio un esmpio:ci sono tantissime imprese che avanzano soldi dalle amministrazione e dopo anni si risponde che potranno avere al posto dei soldi dei bonus per il futuro.Sono 8 mesi che è tutto fermo....vergogna!!!

QUICKMAP