Pensioni, Boeri all'attacco: «In 10 anni 140 miliardi di costi aggiuntivi»

Pensioni, Boeri all'attacco: «In 10 anni 140 miliardi di costi aggiuntivi»
ARTICOLI CORRELATI
Lunga audizione del presidente Inps Tito Boeri in commissione lavoro alla Camera con molti temi toccati. Non sono mancate le critiche alla Manovra che, secondo Boeri, rischia di essere molto costosa per gli italiani.

Pensioni, Boeri: «Con quota 100 forti sacrifici imposti ai giovani»

Gli interventi del governo sul sistema previdenziale potrebbero costare 140 miliardi nei primi 10 anni. Lo dice il presidente Inps Tito Boeri spiegando che, dal 2046 in poi, la spesa dovrebbe scendere perchè le persone saranno andate in pensione in anticipo e con assegni più bassi rispetto a quelli che avrebbero ottenuto andando a riposo con le regole attuali. Il calcolo è legato all'introduzione della quota 100, al blocco immediato dell'adeguamento dell'aspettativa di vita sui contributi necessari alla pensione anticipata e al blocco dopo il 2019 dell'adeguamento sull'età di vecchiaia.


Il condono contributivo avrebbe «un effetto devastante sui conti». Lo dice il presidente dell'Inps, Tito Boeri nel corso di una audizione alla Camera sulle pensioni d'oro. Boeri ha detto che solo il fatto di averne parlato «ha avuto un effetto negativo sulla riscossione».
 
Mercoledì 17 Ottobre 2018, 15:40 - Ultimo aggiornamento: 17-10-2018 16:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-10-17 17:16:23
Boeri servo della gleba, parla come un disco stonato come i suoi amici del PD
2018-10-17 15:54:04
me ne frego!! noi tireremo dritto!! è l'aratro che (pardon non l'hanno ancora detto) sono i motti dei due illuminati economisti che ci guidano!!!!!
2018-10-17 16:58:11
Illuminati economisti?

QUICKMAP