Migranti, ecco il piano di Salvini: tagli all'accoglienza e porti chiusi alle Ong

ARTICOLI CORRELATI
di Valentino Di Giacomo

«Il problema non è soltanto bloccare le partenze dalla Libia, ma fermare i migranti ancor prima che arrivino a Tripoli». Matteo Salvini ripete come un mantra ai suoi collaboratori il suo piano per frenare i flussi migratori. Un progetto che dovrà necessariamente estendersi ai vari Paesi dell'Africa subsahariana, con un'attenzione particolare al Niger, uno degli snodi cruciali, al confine meridionale con la Libia, da dove transitano la maggior parte dei migranti. I disperati partono dai Paesi africani, passano dal Sahel e poi arrivano in Tripolitania per essere trattenuti nei centri governativi o nei compound dei trafficanti dove i migranti subiscono ogni genere di torture e molestie.

Il leader del Carroccio non ha intenzione di buttare all'aria il lavoro di Minniti, ma rafforzare il progetto del suo predecessore stringendo accordi anche con altri Stati africani, non più solo con la Libia. Un Paese che resta una bomba a orologeria per gli oltre 250mila migranti pronti a partire e le difficilissime condizioni di stabilità con milizie spesso in guerra l'una contro l'altra. Un piano, quello di Salvini, fortemente ambizioso e che punta a spostare nel lungo periodo i capitoli di spesa, inseriti nel bilancio dello Stato, dall'accoglienza dei migranti verso vari fondi da destinare ai Paesi terzi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 4 Giugno 2018, 06:30 - Ultimo aggiornamento: 04-06-2018 11:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-06-04 20:27:16
Salvini ha iniziato subito : é stato di parola! Finalmente.
2018-06-04 18:52:26
Ci fa capire che razza di governi collaborazionisti PD abbiano preceduto quello di Conte.
2018-06-04 07:48:50
È incredibile come siano bastate quattro parole di Salvini sull’azione da adottare sui migranti, che l’Europa e la Merkel in particolare, abbiano riconosciuto che l’Italia é stata lasciata da sola, ma il governo precedente era stupido o aveva qualche interesse sulla gestione dei migranti?? ( vero Sig. Renzi senior? Lei di affari se ne intente ....)
2018-06-04 07:38:21
avanti Matteo

QUICKMAP