Lombardia, Maroni conferma: non correrà. Spunta il nome di Fontana

Roberto Maroni ha confermato alla riunione di Giunta che non si ricandiderà «per motivi personali» alla presidenza della Lombardia. Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, Maroni ha indicato nell'ex sindaco di Varese, il leghista Attilio Fontana, il candidato a succedergli nelle elezioni del 4 marzo.

L'ex sindaco di Varese Attilio Fontana sarebbe «assolutamente» adatto a fare il presidente della Lombardia al posto Maroni, ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini ai microfoni di 6 su Radio 1 spiegando che il suo nome «è un'ipotesi». «Si tratta di proseguire il buon lavoro di questi venti anni. Quindi le scelte personali sono scelte personali. Le rispetto, ci mancherebbe altro ma - ha aggiunto - il nostro dovere è garantire a 10 milioni di lombardi quello che abbiamo garantito in termini di tassazione più bassa».


 «Certo» dispiace al segretario della Lega Nord Matteo Salvini che Roberto Maroni non intenda ricandidarsi in Lombardia. «Se uno lavora bene cinque anni l'auspicio che possa lavorare bene per altri cinque c'è ma - ha aggiunto - quando ci sono in ballo scelte personali, private penso la politica abbia il dovere di fare un passo indietro».
Lunedì 8 Gennaio 2018, 10:19 - Ultimo aggiornamento: 08-01-2018 13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP