Def, la stretta del Tesoro dopo l'allarme di Fitch: congelare tutte le spese

ARTICOLI CORRELATI
di Marco Conti

4
  • 37
L'Italia sorvegliata speciale di mercati e agenzie di rating. Il duro giudizio di ieri Fitch e il rinvio ad ottobre della pronuncia deciso da Moody's, molto somigliano ad una pistola puntata alla tempia del Paese in attesa che il governo renda noto il testo che aggiornerà il Def. Domani il ministro Tria rientra dalla Cina e mercoledì il premier Conte proverà a cercare una sintesi, tra le molteplici richieste dei partiti alleati, riunendo il titolare del Mef con i vice e i plenipotenziari di M5S e Lega Giancarlo Giorgetti e Stefano Buffagni. Nel frattempo i ministeri consegneranno al Mef i piani di spesa per il nuovo anno da inserire nella manovra. La raccomandazione fatta da Tria ai ministri prima di partire è stata quella di restare ai valori nominali di spesa dello scorso anno che in pratica significa tagliare.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 2 Settembre 2018, 08:30 - Ultimo aggiornamento: 02-09-2018 19:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-09-07 09:05:02
fatevi avanti troll del pd
2018-09-02 19:02:07
...incompatibili, sia ideologicamente che nei programmi. Di tutto quel pippone di programma potrebbe essere risolto solo la flat tax, in quanto un meccanismo di finanaza creativa che porterà più entrate per lo Stato...defiscalizzazione alle imprese per nuove assunzioni, eliminazione dell'aumento dell'IVA... tutto il resto dovrebbe rimanere in stand by, a fronte dei risultati del prossimo esercizio finanziario... e già sarebbe davvero tanto. Rischiare di fare altre assurdità come il reddito di cittadinanza, senza incremento delle entrate statali sarebbe da pazzi. Ecco perché il Di Maio & C. sono inadatti a governare, sono pauperisti, vorrebbero dare il reddito di cittadinanza a qualche milione di persone con le casse vuote, in attesa di un lavoro che non troveranno mai... se non raccogliere pomodori alla stessa paga degli extracomunitari ...forse! Occorre rimodernare e creare nuove infrastrutture per la creazione di nuovi posti di lavoro, occorre ridurre all'osso la burocrazia, riformare la giustizia con nuove leggi per rendere appetibile l'Italia alle industrie provenienti dall'estero... realizzare quanto sopra non costa quasi nulla, esattamente come fa Salvini con il blocco dell'immigrazione... Invece hanno prodotto un solo "decreto dignità", così dignitoso e decoroso che a breve sciopereranno in piazza gli industriali, artigianali con i loro operai bloccati da questo decreto. Infine, cercare di sfruttare tutti i fondi provenienti dall'Unione Europea per le infrastrutture... prima che crolli un altro ponte... e poi cercare le responsabilità di questo o quello che fu... come andare a cercare Maria per Roma. Noi elettori abbiamo la responsabilità maggiore, quella di farsi incantare dalle facili promesse di questi signori che hanno promesso il Paese di Bengodi. Forza Napoli sempre e ovunque
2018-09-02 18:05:47
Cominciano a venire alla luce le balle raccontate dai legastellati.Altro che promesse elettorali. BAMBOLE non ce' una lira !!! Purtroppo pagheremo anche noi che non ci eravamo MAI illusi.Aumento dell'iva garantito , borsa in picchiata spread impazzito etc etc . Tra poco sparisce la lega e luigino torna a fare lo steward . Gli italiani ?? si dovranno mettere a caccia di un altro venditore di fumo .Saluti .
2018-09-02 13:10:57
e ora sono cavoli amari! fra il dire..."promettere" e i fare ecc.ecc.

QUICKMAP