De Luca, un altro schiaffo ai dem:
nel Pd qualche imbecille fa ammuina

2
  • 181
«Il secondo mandato viene dopo, non vi date preoccupazioni. Non fate come qualche imbecille del Pd che per fare un po' di ammuina interna fa perdere solo tempo. Chi è? Ve lo dico a casa riservatamente». Così Vincenzo De Luca ha risposto a un giornalista che, a Nocera Inferiore, gli chiedeva se gli interventi per l'Agro Nocerino Sarnese fossero una promessa per il secondo mandato o qualcosa di più concreto.

In visita a Nocera Inferiore, il governatore della Campania ha inaugurato i reparti di Anestesia-Rianimazione e Medicina del l'ospedale Umberto I: «Ci sono tutte le condizioni affinché quest'ospedale diventi un Dea di secondo livello», ha detto spiegando che ritiene indispensabile questo passaggio «sia per la qualità delle prestazioni sia perché la popolazione ce lo consente» in quanto «per legge possiamo avere un Dea ogni 6-700mila abitanti». Entro ottobre, poi, secondo il governatore, dovrebbero partire «i lavori per i locali dove sarà allocato il laboratorio di conservazione delle cellule staminali», mentre è in corso la progettazione per la «stroke unit, per il servizio psichiatrico di diagnosi e cura, per il rifacimento di sala parto, sala travaglio e della sala operatoria del primo piano, asservite all'Uoc di Ostetricia e Ginecologia». De Luca ha anche annunciato che «già a ottobre arriveranno 120 infermieri in più nell'Agro Nocerino Sarnese e nell'Umberto I, poi arriveranno anche i medici». Interventi riguarderanno anche l'ospedale di Pagani dove «abbiamo investito 23 milioni di euro per completare il polo oncologico che dovrà diventare uno dei poli più importanti della regione». Per Scafati «abbiamo uno studio di fattibilità per l'adeguamento del blocco operatorio del presidio ospedaliero», mentre «a Sarno è in corso l'acquisizione di una nuova Tac». Per l'Agro Nocerino, inoltre, De Luca ha garantito finanziamenti per interventi «si tutte le strade che sono state candidate dai sindaci», impegno «per il grande progetto del Fiume Sarno» e «la realizzazione della rete fognaria nella zona industriale di Nocera Inferiore».
Sabato 22 Settembre 2018, 14:06 - Ultimo aggiornamento: 22-09-2018 23:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-09-22 18:03:49
non sembra che l'ascesa di de luca nella sua salerno ed la conseguente risonanza regionale sia stata frutto di un partito che lo ha sostenuto,anzi, diciamo che le simpatie che si è conquistato si sono rafforzate proprio grazie al fatto che si sia sempre tenuto in un rapporto molto largo e quasi sempre critico nei confronti del pd. Ancora oggi non si capisce come mai si sia fatto arruolare dal pd renziano , una formazione che a napoli ha solo dimostrato uno spaventoso caos organizzativo e non h a mai suscitato simpatie per le uscite sgradevoli del suo leader, parolaio ineguagliabile. IL pd ,a suo tempo ,col presentare de luca candidato al governo regionale ,non fece altro che impossessarsi delle sue preferenze ed alzare la testa in una regione dove sarebbe stato perdente. De luca ,senza il pd, avrebbe stravinto l'elezione con un numero di consensi sicuramente superiore, perchè oggi non taglia quell'esile filo che ancora lo lega al pd?
2018-09-22 14:55:57
Tutto quanto annuncia De Luca sui prossimi interventi sulla Sanità locale non conta un tubo e viene messo in second'ordine. Tanto all'opinione pubblica cosa interessa? Mah! Quello che viene utile (?) evidenziare al grande e glorioso giornale del sud, è "l'altro schiaffo al PD, imbecilli che perdono tempo". Peccato che l'imbecille di turno del Pd fosse uno, al singolare, e non tutto il Partito, al plurale. Ma al cronista e al titolista di turno non importa chi sia l'imbecille e perchè viene attaccato, come sarebbe normale per un giornale: importante è solamente lanciare il segnale che De Luca attacca ancora il suo Partito: può essere utile a screditarlo al momento opportuno....

QUICKMAP