Manovra, oggi lettera richiamo Ue a Tria. Conte: nessuna frattura M5S-Lega

Conte: nessuna frattura M5S-Lega. La manovra? Molto bella
ARTICOLI CORRELATI
Il commissario europeo agli Affari economici Pierre Moscovici consegnerà oggi al ministro Giovanni Tria la lettera di richiamo della Commissione Ue sui conti pubblici italiani. È quanto si apprende da fonti Ue.

Intanto il premier Giuseppe Conte getta acqua sul fuoco delle polemiche dopo la denuncia di Luigi Di Maio che ieri sera a Porta a Porta ha accusato una misteriosa «manina tecnica o politica» di aver manipolato il decreto sulla pace fiscale, trasformandolo in un condono tombale. «Sul decreto fiscale non c'è alcuna frattura tra M5S e Lega», ha detto Conte. E ancora: «Sulla manovra ci aspettiamo le critiche Ue ma più passa il tempo e più mi convinco che è molto bella». 

LEGGI ANCHE Scontro sul condono, sospetti M5S: «Mef agli ordini del Carroccio». Lega in trincea

Tra 5 Stelle e Lega non c'è «nessuna frattura» sul decreto fiscale. «Venerdì sarò a Roma, lo controllerò articolo per articolo e andrà al presidente», ha spiegato Conte al suo arrivo al vertice Ue. E sulla legge di bilancio ha sottolineato: «Ci aspettiamo osservazioni critiche» da parte della Commissione Ue ma «ci siederemo attorno al tavolo e spiegheremo», perché «più passa il tempo e più mi convinco che la manovra è molto bella».



«La manovra punta sulla crescita, abbiamo invertito l'ordine, l'impostazione fin qui perseguita, puntiamo sugli investimenti, vogliamo assicurare crescita al Paese, quei decimali di crescita non rispecchiano quelli che sono i fondamentali e le potenzialità della nostra economia», ha aggiunto il premier. «Mi rendo perfettamente conto che non è questa la manovra che si aspettavano dalla Commissione, è comprensibile che ci siano queste prime reazioni». 
La cancelliera tedesca Angela Merkel «è stata molto attenta» durante l'illustrazione della manovra italiana e «impressionata dalle riforme strutturali» in cantiere. Per questo «siamo entrambi d'accordo su una linea di dialogo costruttivo».
Giovedì 18 Ottobre 2018, 10:28 - Ultimo aggiornamento: 18-10-2018 14:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-10-18 13:39:55
Quando c'è da rimanere attaccati alla poltrona il M5S caccia gli artigli e decide di sottomettersi totalmente alla Lega. Che fantastico governo del cambiamento
2018-10-18 13:09:08
Sostanzialmente questa manovra realizza le promesse fatte agli elettori, mi sembra giusto che se ci si presenta con un programma poi questo deve essere realizzato, non sono invece d'accordo sul condono fiscale, perchè in Europa non credo che vedano di buon occhio un condono fiscale visto che in Italia c'è molta evasione fiscale, quindi spero che la Lega non si impunti a farlo e lo tolgano.
2018-10-18 12:36:41
Una serie di affermazioni alquanto discutibili del signor presidente.Solo spese pazze;9 miliardi per il reddito di cittadinanza di cui una buona fetta andrà a stranieri comunitari tipo i romeni o extracomunitari;pensione di cittadinanza che scoraggia a farsi la pensione con la discriminazione ridicola che se ti sei fatta la casa con sacrificio vieni punito e ti danno meno.Una riforma pensioni con quota 38 che mette in serio rischio la sostenibilità del sistema pensioninistico;una magica svolta nei centri per l'impiego che sempre magicamente ti troveranno lavoro e ti formeranno , non fossero bastati 5 anni di liceo o altri 5 anni di università.Un condono fiscale e un aumento delle tasse.Con corredo di uno spread a 300 e passa con miliardi di interessi in più sul debito da pagare e un crollo del valore degli investimenti che scoraggerà definitivamente chi investe da qualsiasi spesa.Questa manovra sarà ricordata come la manovra della cicala che bastona la formica e si pappa tutte le sue provviste.
2018-10-18 11:51:01
...prima si scagliano contro la Comunità Europea, dopo proni e servili dal number one, la tedesca per farsi accreditare e prendere meno mazzate dall'Europa. Fanno letteralmente ridere... non solo, ora cominciamo i problemi ideologici, sospetti, sguardi cagneschi etcc.
2018-10-18 11:49:55
Siamo il terzo paese piu' indebitato del mondo ; la prima cosa da fare e' convincere i nostri creditori a continuare a comprare il ns debito ; difficile che possa accadere varando provvedimenti che peggiorano la ns economia. Occorre recuperare l'evasione fiscale , altro che condoni. In portogallo ci stanno riuscendo , perche' non copiamo il sistema che usano loro ?? Anche i sassi sanno che i VERI poveri che non hanno da mangiare , in italia non esistono. I 5 milioni di cui si parla stanno sotto ''' la soglia minima '' che non impedisce di sopravvivere . Fare altro debito per farli stare meglio rischiando di beccare ulteriore declassamento del rating con conseguenze di tipo grecia-venezuela ha davvero senso ?? Dico a conte che la manovra non deve essere bella ma funzionale a tirarci fuori dal vicolo cieco in cui ci siamo cacciati , niente sogni ma occhi aperti sulla realta'................................

QUICKMAP