Bancarotta delle cooperative, indagati i genitori di Renzi. Ma il legale: «Nessun avviso»

di Sara Menafra

  • 362
Anche il nome della madre di Matteo Renzi, Laura Bovoli, finisce nelle indagini relative al fallimento della cooperativa «Delivery service Italia», l'ultima creatura della galassia imprenditoriale tirata su dal padre dell'ex premier, fallita nel 2015.

L'indagine ipotizza che il dissesto della «Delivery service» sia in realtà legato a quello della «Eventi 6», in cui la stessa Bovoli figura come presidente e rappresentante legale di una società gestita interamente dalle donne della famiglia, visto che le azioni sono ripartite con le due sorelle di Matteo, Matilde e Benedetta. Indagato per questa vicenda è da tempo anche Roberto Bargilli, l'ex autista del camper di Renzi ed ex assessore di Rignano sull'Arno, che nelle intercettazioni emerse dall'indagine Consip risultava già essere uomo di fiducia della famiglia e in particolare del padre del segretario del Pd.

È da tempo che le indagini sulle cooperative fondate da Tiziano Renzi si rimpallano tra procure diverse, con richieste di archiviazione e nuovi approfondimenti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 12 Novembre 2017, 11:21 - Ultimo aggiornamento: 12-11-2017 19:37


QUICKMAP