Regeni, scomparso l'avvocato egiziano della famiglia del ricercatore

1
  • 58
Di lui non si hanno notizie da domenica. Scomparso nel nulla. Ibrahim Metwaly, uno dei consulenti legali egiziani della famiglia Regeni, si stava imbarcando su un volo all'aeroporto del Cairo quando si sono perse le sue tracce. 

L'avvocato era diretto a Ginevra, dove avrebbe dovuto partecipare a una conferenza dell'Onu sui diritti umani. Secondo le prime ricostruzioni sembra che sia stato prelevato da agenti di polizia.

A denunciare la sparizione sono stati i colleghi dell'Egyptian Commission for Right and Freedom. Una notizia che arriva in un clima di irrigidimento del regime egiziano. Soltanto qualche giorno fa Al Sisi ha decretato l'oscuramento di centinaia di siti web e agenzie di informazione "colpevoli" di diffondere false notizie contro il governo. Tra questi anche il sito aperto dalla famiglia Regeni per chiedere giustizia sull'omicidio del figlio, avvenuto tra gennaio e febbraio 2016.
Lunedì 11 Settembre 2017, 13:34 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2017 08:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-09-11 15:14:06
Egitto è un paese con regime dittatoriale dove le più elementari forme di democrazia e diritti umani sono disattese, la stampa sotto controllo, la gente scompare come se nulla fosse. Il vecchio continente per questi paesi rappresenta la teoria del fai quello che dico io ma non quello che faccio io. Paesi che si danno una parvenza di democrazia con la spugnetta dei piatti ma che invece sono delle spietate dittature.

QUICKMAP