Regno Unito, sedili «a ferro di cavallo» sugli autobus per spingere i pendolari a socializzare

Niente più occhi fissi sugli smartphone o zaini sui sedili per occupare un posto. È la speranza di una compagnia inglese di trasporti, ha deciso di introdurre a bordo dei propri autobus dei sedili disposti a ferro di cavallo ricreando un piccolo salottino nel retro degli automezzi. In questo modo - come riporta il Telegraph, quotidiano inglese - otto persone si troveranno faccia a faccia con un compagno di viaggio casuale e, nell'ottica dell'azienda, saranno invogliati a chiacchierare. 

La Go South Coast, che gestisce i servizi di trasporto pubblico nel sud del Regno Unito, nel Wiltshire e nel Dorset, vuole spingere i passeggeri a dialogare oltre ad evitare che alcuni mettano le loro borse su uno dei sedili per impedire agli stranieri. Andrew Wickham, amministratore delegato dell'impresa, ha dichiarato: «La gente ha questa idea dei passeggeri sugli autobus fissi sui loro smartphone o che riservano il posto accanto a loro. Vogliamo mostrare che non è così».

Si tratta di un espediente studiato per rendere i pendolari più socievoli e amichevoli oltre a permettere a grandi famiglie o gruppi di affrontare una tratta in maniera più piacevole. Nessuna involuzione tecnologica però, il Wifi e delle postazioni di ricarica usb restano disponibili su tutti gli automezzi. 
Giovedì 12 Ottobre 2017, 17:55 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2017 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP