Olimpiadi invernali, tensione Usa-Nord Corea: Pence evita il capo delegazione di Pyongyang

Pence e Moon (ansa)
Il vice presidente Usa Mike Pence ha «brevemente incrociato» il capo della delegazione nordcoreana Kim Yong-nam nel gala ospitato dal presidente del Sud Moon Jae-in prima della cerimonia d'apertura delle Olimpiadi di PyeongChang. I due, nel resoconto della Yonhap, hanno tentato all'apparenza di evitare il faccia a faccia. Pence, che ha lasciato la sala dopo cinque minuti, avrebbe dovuto sedersi a capotavola con Moon e lo stesso Kim: la mossa rifletterebbe la diffidenza Usa verso il riavvicinamento tra le due Coree. 

Ieri Pyongyang ha chiarito che la sua delegazione «non aveva alcuna intenzione d'incontrare la controparte Usa. Non abbiamo mai implorato di avere un dialogo con gli Usa e così sarà anche in futuro», ha affermato Cho Yong-sam, un direttore del ministero degli Esteri di Pyongyang, in una dichiarazione rilanciata dalla agenzia ufficiale Kcna

Al gala, organizzato in un albergo vicino a PyeongChang, hanno partecipato circa 200 persone, tra cui una dozzina di leader come il premier nipponico Shinzo Abe e il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier. Nel meeting avuto ieri con Moon, Pence ha ribadito che gli Usa continueranno a esercitare «la massima pressione» sul Nord fino a quanto lo Stato eremita non accetterà il tavolo negoziale per discutere la denuclearizzazione «permanente» e «irreversibile». Moon Jae-in ha accolto Kim Yong-nam. Lo riporta l'agenzia Yonhap. Il breve incontro, con stretta di mano e foto come parte del protocollo, è avvenuto a Yongpyeong, città vicina a PyeongChang.
 
Venerdì 9 Febbraio 2018, 12:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP