Londra più violenta di New York: già 30 omicidi dall'inizio dell'anno

Per la prima volta nella storia Londra è diventata una città più violenta di New York. Dall'inizio dell'anno sono già trenta gli omicidi compiuti nella capitale britannica, l'ultimo due giorni fa. Lo riportano i media britannici. Numeri che fanno paura se si considera che a febbraio a Londra sono state uccise 15 persone, contro le 14 di New York e solo nella settimana dal 14 al 20 marzo hanno perso la vita ben otto persone, tutte sotto i 30 anni. L'ultima vittima, un ragazzo di 20 anni, è stato accoltellato a morte fuori da un locale in un quartiere a sud ovest della capitale. Secondo gli esperti, a parità di popolazione (circa 8 milioni di persone) New York è riuscita a ridurre gli atti criminali con una politica di tolleranza zero da parte della polizia: negli ultimi venti anni gli omicidi sono passati da 2000 a 230 l'anno.

A Londra, invece, non sono solo le uccisioni ad aumentare. Nella capitale del Regno Unito il rischio di rapina in casa è sei volte più alto che a New York, quello di essere derubato una volta e mezzo e quello di subire una violenza sessuale tre volte. Il comune di Londra ha provato a rassicurare gli abitanti sottolineando che «resta una delle città più sicure al mondo». E la Met Police, la polizia della capitale, ha annunciato il dispiegamento di altri 100 agenti per fronteggiare i crimini.
Lunedì 2 Aprile 2018, 19:43 - Ultimo aggiornamento: 03-04-2018 12:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP