Jamal Khashoggi, spunta una donna egiziana: «Ero sua moglie, gli indennizzi spettano a me»

Jamal Khashoggi, spunta una donna egiziana: «Ero sua moglie, gli indennizzi spettano a me»
ARTICOLI CORRELATI
0
  • 1
Il terribile caso di Jamal Khashoggi si arricchisce di un nuovo giallo: una donna egiziana afferma di aver sposato il giornalista saudita in una cerimonia religiosa lo scorso giugno in Usa, alcuni mesi prima del suo omicidio nel consolato di Riad a Istanbul dove era andato a ritirare i documenti per sposarsi con la sua fidanzata turca. Ed ora vuole essere riconosciuta come sua vedova, con i relativi diritti. Lo scrive il Wp, che ha visto sms scambiati tra i due e foto che li ritraggono insieme. Un collaboratore di Khashoggi ha confermato di aver partecipato alle nozze.

LEGGI ANCHE Arabia Saudita, abito nero a rovescio: la sfida delle donne arriva sui social

Tra le foto esaminate dal Wp ve ne sono alcune del matrimonio, che sarebbe avvenuto nella periferia di Washington. La donna, che si è fatta identificare solo con l'iniziale del nome e con il cognome (H. Atr) per motivi di sicurezza, spiega di essere uscita allo scoperto perchè «come vedova musulmana voglio tutti i miei diritti ed essere riconosciuta».

 

I membri della famiglia di Khashoggi non hanno voluto commentare. Se si accertasse che è la moglie del defunto giornalista, Atr sarebbe nella posizione di rivendicare qualsiasi indennizzo che la famiglia della vittima riuscirà ad ottenere dal governo saudita. Ma lo status legale delle nozze, precisa il Wp, non è chiaro nè sembra che la donna abbia ottenuto un certificato di matrimonio. Atr ha riferito di aver fornito foto e altre prove delle nozze alle autorità turche e saudite in un consolato in Medio Oriente.
Domenica 18 Novembre 2018, 20:03 - Ultimo aggiornamento: 18-11-2018 20:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP