Fukushima, l'inchiesta choc: «Il Giappone vuole svuotare l'acqua radioattiva nell'Oceano»

Fukushima, l'inchiesta choc: «Il Giappone vuole svuotare l'acqua radioattiva nell'Oceano»
di Emiliana Costa

2
  • 73
«L'acqua che il Giappone sta pianificando di rilasciare dalla centrale di Fukushima nell'Oceano Pacifico contiene materiale radioattivo ben al di sopra dei livelli consentiti dalla legge», è quanto avrebbe riportato un operatore della fabbrica e che il Telegraph avrebbe letto in alcuni documenti.

Secondo quanto riportato dalla testata britannica, il Giappone starebbe esaurendo lo spazio per immagazzinare l'acqua contaminata che è venuta a contatto con il combustibile fuoriuscito da tre reattori nucleari dopo il terremoto e lo tsunami del marzo 2011.

Il piano per il rilascio di circa 1,09 milioni di tonnellate di acqua, attualmente immagazzinata in 900 serbatoi nel Pacifico, ha scatenato una violenta reazione da parte di residenti locali e organizzazioni ambientaliste, nonché da parte di gruppi in Corea del Sud e Taiwan. Il timore dei manifestanti è che il pericolo radioattivo, scaturito del secondo peggiore disastro nucleare della storia, potrebbe riflettersi sulle lore vite.



La Tokyo Electric Power Co. (Tepco), l'azienda che gestisce l'impianto, avrebbe sostenuto che l'unico contaminante significativo nell'acqua è un livello sicuro di trizio, che può essere trovato in piccole quantità nell'acqua potabile. Ma che risulta pericoloso solo in grandi quantità.

Tuttavia, Tepco alla fine di settembre sarebbe stata costretta ad ammettere che circa l'80% dell'acqua immagazzinata nel sito di Fukushima contiene ancora sostanze radioattive al di sopra dei livelli legali. I ministeri dell'Economia, del Commercio e dell'Industria avrebbero tenuto audizioni pubbliche a Tokyo e Fukushima durante le quali residenti locali e pescatori hanno protestato contro il piano.

Shaun Burnie, uno specialista nucleare di Greenpeace, avrebbe contestato le affermazioni di Tepco secondo cui il trizio è effettivamente innocuo: «Le sue particelle beta all'interno del corpo umano sono più dannose della maggior parte dei raggi X e dei raggi gamma. Ci sono molte incertezze sugli effetti a lungo termine del trizio radioattivo che viene assorbito dalla vita marina e, attraverso la catena alimentare, dagli umani. Il rilascio pianificato dell'acqua contaminata non può essere considerata un'azione senza rischi per l'ambiente marino e la salute umana».

Le autorità giapponesi sarebbero state colte alla sprovvista dalla forza dell'opposizione locale, ma finora non avrebbero abbandonato i loro piani.
Mercoledì 17 Ottobre 2018, 10:54 - Ultimo aggiornamento: 17-10-2018 11:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-10-17 13:48:27
la vertu sans laquelle la terreur est funeste, la terreur sans laquelle la vertu est impuissante (Maximilien Robespierre) nell’estate 1794 ghigliottinato senza processo, le théâtre des apparences: la separazione tra uranio 235 e uranio 238, separazione gassosa e poi il vaso di Pandora, la spada di Damocle che si delineano dopo il lavoro di Oppenheimer a Los Alamos: una energia inimmaginabile, l’innesco, la reazione a catena che inizia e non si può fermare, il fungo, la luce accecante, il sole oscurato, la pioggia che rende ciechi, l’irradiazione e le radiazioni che attraversano tutto tranne il piombo, la terra irradiata per millenni, case, metallo, ambiente, e mutazioni genetiche, e la natura che mai sarà come prima, la collera degli Dei, la morte senza sangue, la morte rimandata di anni, decenni, che si trasmette per generazioni, mai era esistita una simile arma fatta da inglesi, canadesi e americani, ma nel 1949 anche i russi la possiedono, una brutta botta per gli Usa: abbiamo la bomba, chi ci tocca? Il presidente Truman parla di traditori, di spie e un deputato: Mccartney lancia la caccia ai comunisti ma non solo, agli amici dei comunisti e agli amici degli amici, tanti, forse tutti gli americani anche non sapendolo possono conoscerne uno, parte la caccia alle streghe con i suicidi, la delazione, le fughe, risultati pari a zero, e ora tanti paesi la vogliono la bomba perché è una garanzia di pace; ma alle centrali atomiche non ci avevano pensato, al terremoto neanche, pure, il triangolo giallo con il trifoglio radioattivo nero che durerà per millenni, lo conoscono in tutto il mondo
2018-10-17 12:03:22
E magnateve o susci......

QUICKMAP