Curacao, 4 morti e 28 dispersi nel naufragio di una barca Mappa

foto da www.notifalcon.com
Almeno quattro venezuelani sono morti e altre 28 persone risultano disperse dopo che una barca con la quale tentavano di raggiungere Curacao è naufragata al largo delle coste dell'isola caraibica. Lo hanno reso noto i media locali. Le quattro vittime sono state identificate: si tratta di giovani fra i 18 e i 33 anni che erano residenti a La Vela, piccola località nel comune di Colina, sulla costa settentrionale dello stato di Falcon, al centro-nord del Venezuela. 

Secondo il sito news Notifalcon.com, «unità della Guardia Costiera stanno ricercando i dispersi nel naufragio, riguardo ai quali non è stato ancora possibile stabilire se abbiano raggiunto la riva dell'isola - per cui ora si nascondono per evitare di essere deportati- o se abbiano subito una fine ben più tragica». In questo senso, la stessa fonte informa che le autorità di Curacao stanno controllando i posti dove vivono i venezuelani residenti nell'isola, alla ricerca di possibili superstiti del naufragio. Il governo di Nicolas Maduro ha decretato il blocco di tutti i collegamenti navali ed aerei del Venezuela con le isole di Curacao, Aruba e Bonaire, «finché non si porrà fine alle attività delle mafie di quei posti, che stanno danneggiando la nostra economia».



.
Giovedì 11 Gennaio 2018, 22:21 - Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio, 17:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP