Corea del Nord, gli Usa: «La minaccia di Kim più vicina all'Europa che all'America»

La minaccia-Kim più vicina all'Europa che agli Usa. Nella discussione sulla Corea del Nord abbiamo riconosciuto che «il regime è pericoloso per il mondo e che le capitali europee sono più vicine a Pyongyang di quanto non lo sia Washington Dc. L'Europa è assolutamente consapevole di questa minaccia» ha detto il segretario americano alla Difesa James Mattis, alla ministeriale Nato. «Siamo tutti allineati nel cercare di caratterizzare la minaccia e risolvere questo serio problema attraverso processi diplomatici ed economici, se possibile», ha aggiunto. 

Con l'esercitazione Usa nel Pacifico occidentale, il messaggio alla Corea del Nord è da leggersi «nel quadro degli sforzi diplomatici» fatti dalla comunità internazionale. Così il segretario americano della Difesa, James Mattis, alla ministeriale Nato. «Le sanzioni economiche hanno rafforzato gli sforzi diplomatici affinché» Pyongyang «si sieda al tavolo negoziale - ha detto -. Tutto quanto facciamo è nel quadro degli sforzi diplomatici» della comunità internazionale.
Giovedì 9 Novembre 2017, 15:31 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2017 09:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP