Bimba di due anni scompare nei boschi, salva grazie al suo cane: «L'ha vegliata per 36 ore»

Bimba di due anni scomparsa, vegliata e protetta per 36 ore dal suo cane
Tanta paura per una famiglia, ma per fortuna tutto si è risolto per il meglio: lieto fine per una bimba di appena due anni scomparsa da casa insieme al suo cane, ma vegliata e protetta dall'animale per oltre 36 ore. È accaduto a Lebanon Junction, nei pressi di Louisville (Kentucky), negli Stati Uniti.




La piccola Charlee Campbell era scomparsa dalla casa della nonna insieme a Penny, una femmina di American Staffordshire Terrier, lasciando la famiglia nell'angoscia per un giorno e mezzo: l'appello disperato dei genitori e della nonna di Charlee era stato diffuso anche dalla polizia del posto, come riportano alcuni media locali.



All'improvviso, proprio mentre erano in corso le ricerche, Penny è comparsa davanti alla casa della nonna di Charlee, Beth Campbell, con un principio di disidratazione e colpita duramente dalle zecche. La cagnolona, però, era riuscita a farsi capire ed ha condotto la donna in un bosco situato nei paraggi della casa, dove la piccola Charlee si trovava, protetta proprio da Penny. «Dio ha ascoltato le nostre preghiere, ma Penny è stata eroica», ha dichiarato commossa la nonna della bimba. Lo sceriffo Donnie Tinnel parla di evento miracoloso: «La zona è molto pericolosa, ci sono coyote, serpenti velenosi e zecche: non riusciamo a credere che una bimba così piccola sia riuscita a sopravvivere».

La vicenda della piccola Charlee ricorda molto quanto accaduto nell'aprile scorso a Udine, dove due gemelline di quattro anni erano scomparse nel bosco ma erano state protette da Margot, il loro cane di razza pitbull.
Martedì 12 Giugno 2018, 09:41 - Ultimo aggiornamento: 12-06-2018 16:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP