Elisa, la doppia vita della prof: arrestata con 5 chili di cocaina in Australia

Elisa Salatino
ARTICOLI CORRELATI
4
  • 547
Elisa Salatino, 39 anni, originaria di Fasano (Brindisi), apparentemente è una donna mite e particolarmente sensibile, come dimostra la sua professione, insegnante di sostegno in un istituto tecnico barese, e il suo amore per gli animali, soprattutto i cani. Dietro questa insospettabile apparenza, però, ci sarebbe una doppia vita.



 
 



Ad approfondire la vicenda è La Repubblica. Elisa, infatti, è stata arrestata all'aeroporto di Melbourne, in Australia, dopo essere stata trovata in possesso di 5 kg di cocaina nascosti in un doppiofondo della valigia, ricavato grazie ad un pannello in compensato. Il valore commerciale della droga che Elisa stava trasportando supera il milione di dollari e, a causa dell'ingente quantità e delle rigide leggi australiane sulle sostanze stupefacenti, ora la donna rischia l'ergastolo nel processo che inizierà a maggio.








Elisa veniva dalla fine di un matrimonio, durato un anno, che l'aveva provata emotivamente, ma è descritta da tutti come una donna dolce e tranquilla, proveniente da una famiglia "perbene" e molto apprezzata nell'ambiente scolastico. La Squadra Mobile di Bari sta cercando di ricostruire i suoi spostamenti negli ultimi giorni precedenti all'arresto: alla scuola, Elisa aveva chiesto due giorni di permesso per assentarsi per motivi familiari. Un'altra grande passione della donna sono i viaggi, ed è proprio qui che si concentrano le indagini: per la polizia è improbabile che il rifornimento di droga sia avvenuto a Bari.




Venerdì 17 Febbraio 2017, 12:36 - Ultimo aggiornamento: 17-02-2017 12:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-02-17 13:21:24
...beh certo, ci si perde e per alcuni/e "viaggiando" poi ci si ritrova! Cinque chili, è una quantità enorme per tentare un'assoluzione morale...anche da se stessa.
2017-02-17 16:25:37
Ma gli stessi controlli negli aeroporti di partenza non vengono fatti? Però che grande stupidità giocarsi la reputazione e la libertà così!
2017-02-17 18:52:39
Bene, non devono finire in galera solo i disperati africani che ingoiano la droga negli ovuli per poi ricacarli, dietro compenso di pochi soldi.
2017-02-17 23:40:15
ma l'orologio della foto e' d'oro?! o e' un casio dai fustini di dash?!

QUICKMAP