Air Berlin, rivolta dei piloti dopo lo stop alle trattative per la vendita: è caos voli

«Per ragioni operative Air Berlin oggi deve cancellare dei voli». È questa la comunicazione ufficiale della compagnia tedesca, che ha scatenato l'ira degli utenti: molti voli sono stati cancellati all'improvviso, particolarmente colpiti sono gli scali di Berlino e Dusseldorf. A causare lo stop è la malattia improvvisa di circa 200 piloti, che hanno incrociato le braccia dopo lo stop alle trattative sul passaggio di 1200 dipendenti agli eventuali compratori della compagnia, insolvente dopo che Etihad ha deciso di chiudere il rubinetto ai finanziamenti. «È un puro atto di disperazione. Ci dispiace, ma ne va della nostra esistenza», ha detto un pilota alla Bild. 

Settemila i passeggeri coinvolti, finora. la compagnia tedesca dopo il ritiro del sostegno finanziario di Etihad. Air Berlin è in bancarotta, ci sono una serie di soggetti interessati agli asset del secondo vettore tedesco, con Lufthansa in pole position. Trattative che però adesso avrebbero subito una brusca retromarcia: c'è tempo fino al 15 settembre per le offerte vincolanti, con una decisione possibile già il 21 settembre, appena tre giorni prima delle elezioni in Germania. 
Martedì 12 Settembre 2017, 10:44 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2017 21:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP