Ryanair, oggi lo sciopero peggiore di sempre: 400 voli cancellati

Ryanair, oggi lo sciopero peggiore di sempre: 400 voli cancellati
Giornata nera, oggi, per Ryanair alle prese con il più grande sciopero della sua storia. A causa dell'astensione dal lavoro di 24 ore dei piloti in Germania, Svezia, Irlanda e Belgio, la compagnia low cost irlandese è costretta a cancellare circa 400 voli, circa un sesto dei 2.400 previsti, che interesseranno circa 55 mila passeggeri.

La protesta cade nel momento di picco di traffico estivo. I più colpiti sono i passeggeri in Germania, circa 42 mila, a causa di 250 voli cancellati. Ai clienti Ryanair offre l'opzione di riprogrammare i loro voli o di aver indietro i soldi.

In Germania lo sciopero è cominciato alle 3,01 di oggi e terminerà alle 2,59 di sabato. Il personale navigante chiede nuovi contratti con aumenti retribuzioni e migliori condizioni d'impiego. In un comunicato ieri, Ryanair ha dichiarato di aver messo in campo tutte le misure per limitare i disagi e ha parlato di uno sciopero «ingiustificato e deplorevole» e si è detta disponibile a proseguire le trattative con i sindacati. La compagnia ha riconosciuto le organizzazioni dei piloti soltanto da un anno. Il mese scorso hanno scioperato gli assistenti di volo in Portogallo, Spagna e Belgio per due giorni causando la cancellazione di 600 voli.
Venerdì 10 Agosto 2018, 09:04 - Ultimo aggiornamento: 10-08-2018 22:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-11 09:26:34
Mandetei in galera i dirgenti della compagnia aerea, Non si può pagare la gente in quel mofo misero per tenere i prezzi bassi . I dirigenti di Ryanair ti mandano come base in romania (per esempio) e ti pagano lo stipendio adeguato alla vita in romania, e non alla vita del tuo paese di provenienza. Ti pagano solo il tempo in cui l'aero vola, appena tocca terra non sei più pagato. Che schifo

QUICKMAP