Pistole elettriche, la nuova frontiera a 50mila volt: progetto pilota da Caserta

di Valentino Di Giacomo

«Abbiamo terminato l'iter per dotare tutto il nostro personale di taser. Inizieremo a breve una sperimentazione sul campo per sottolineare che l'amministrazione è attenta alla sicurezza del nostro personale, senza arrecare eccessivo danno alle persone». Lo ha annunciato ieri a Genova il capo della polizia, Franco Gabrielli. Il taser è una pistola elettrica che consente attraverso una scossa di immobilizzare e stordire per alcuni secondi chi viene colpito.

La sperimentazione è in corso in sei città, tra questa anche Caserta, oltre a Milano, Padova, Reggio Emilia, Brindisi e Catania. «Cominceremo con l'Arma dei carabinieri e in parte la Guardia di Finanza - ha precisato Gabrielli - poi il taser sarà fornito in dotazione alle forze dell'ordine su tutto il territorio nazionale. L'iter era iniziato alla fine del 2014 e ora avvieremo una sperimentazione operativa sul campo perché sono armi che devono essere assegnate con una certa modalità».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 13 Giugno 2018, 10:48 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2018 13:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP