Musulmana in ospedale, fa trasferire un'89enne italiana. «Non voglio uomini nella mia stanza»

Musulmana non vuole uomini in stanza in ospedale:
20
  • 3398
Una donna italiana di 89 anni è stata trasferita da una camera a un'altra dell'ospedale su richiesta di un'altra paziente musulmana, ha denunciato alla Gazzetta di Parma la figlia dell'anziana. La 89enne ha dovuto cambiare letto perché la vicina, di religione islamica, non tollerava la presenza in camera di un uomo, il figlio dell'anziana lì per assistere proprio la madre. È successo nel reparto 'maxillo-facciale' del Maggiore di Parma.

LEGGI ANCHE ---> Praticante avvocato con il velo cacciata dall'aula



LEGGI ANCHE ---> Berlusconi: "Via 600.000 musulmani dall'Italia"

«Ci ha detto che lei (di nazionalità albanese di religione musulmana) non poteva rimanere di notte in camera con un uomo - spiega la figlia della paziente al quotidiano - e che quindi si doveva trovare una soluzione». La direzione dell'azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma per ora ha scelto di non commentare la vicenda. La discussione è salita di tono e così l'infermiera di turno ha deciso il trasferimento e, denuncia sempre la figlia della 89enne, «la donna albanese è rimasta per altre due notti in stanza da sola mentre c'erano pazienti anche in corridoio».


 
Mercoledì 7 Febbraio 2018, 15:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-02-13 14:47:07
forse sarebbe stato meglio spiegarle (ammettendo che la sua mentalità musulmana lo consentise) che l'Italia pur rispettando tulle le fedi non può rispettare anche le loro usanze e limitazioni, qunndi o si sarebbe adattata alle regole laiche dei nostri ospedali oppure sarebba stata libera di farsi curare in un ospedale del suo paese o dove la sua fede detta regole, .
2018-02-13 12:16:36
Ormai siamo alla follia. Colpa della sinistra ,dei cattocomunisti, del vescovo di Roma, dei buonisti multiculturali e multietnici.
2018-02-10 23:05:25
A me sembra che la signora musulmana abbia chiesto di non lasciare che un uomo vegliasse di notte un'ammalata e questo era nel suo diritto perchè rispetta una regola ospedaliera.
2018-02-09 06:05:50
a questo siamo arrivati??????
2018-02-08 13:43:46
Siamo ancora in tempo per riprenderci la nostgra identità e le nostre usanze....

QUICKMAP