De Raho: via il sostegno ai latitanti,
prenderemo Messina Denaro

L'ultima foto reale di Messina Denaro e il suo volto di oggi ricostruito al computer
«I latitanti godono di coperture e reti di sostegno: non potrebbero esistere i latitanti se non ci fossero reti che consentono le latitanze. Le reti via via sono state tagliate e si assottiglia sempre più quel sostegno che ha consentito al latitante di restare ancora oggi impunito e questo mi fa pensare che Matteo Messina Denaro sarà sicuramente arrestato». È quanto afferma a Tv2000 il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho.

«Di latitanti ne abbiamo arrestati tantissimi - ricorda il magistrato - sia quando ero procuratore aggiunto a Napoli sia da procuratore della Repubblica a Reggio Calabria. E a Reggio Calabria non ci sono più latitanti, anche se erano in latitanza da 20-30 anni. Sono stati arrestati tutti. Via via che si tagliano le reti, i latitanti vengono necessariamente raggiunti e arrestati».
 
Giovedì 10 Gennaio 2019, 18:37 - Ultimo aggiornamento: 10-01-2019 20:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP