Litigio tra due fantini, sangue al maneggio: uomo accoltellato al torace

di Mirko Polisano e Marco De Risi

Una lite tra fantini finisce nel sangue, con un accoltellato ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Grassi. È accaduto l’altra mattina in un maneggio di Ostia Antica. I due istruttori di equitazione hanno iniziato a discutere per futili motivi. E dalle parole si è ben presto passati ai fatti: uno dei due ha afferrato un coltello e ha colpito il rivale.

Quattro i fendenti: due allo sterno, gli altri all’addome. L’uomo si è accasciato a terra in una pozza di sangue fino all’arrivo dei soccorsi. I sanitari hanno prestato le prime cure e trasportato d’urgenza l’uomo in ospedale dove è tutt’ora ricoverato in prognosi riservata. Sul caso indagano i carabinieri di Ostia che hanno già ascoltato il ferito che ha fornito agli inquirenti la sua versione dei fatti e indicato l’aggressore. I militari hanno identificato e denunciato il responsabile. Si tratta di un 50enne residente a Viterbo e con problemi psichici. «Abbiamo iniziato a discutere -ha raccontato il fantino dal letto di ospedale agli inquirenti- poi sono stato colpito al petto e ho perso i sensi».

Elementi che agli uomini del 112 sono stati sufficienti per rintracciare il colpevole e portarlo in caserma. «Abbiamo la ricostruzione dei fatti ben chiara- spiegano i carabinieri- anche se dovranno essere appurati i motivi della lite». Molto probabilmente la discussione sarebbe stata generata da futili motivi dovuti a incomprensioni sul lavoro. Da quanto emerge dall’indagine, l’aggressore era seguito da un centro di igiene mentale.
 
Martedì 13 Febbraio 2018, 15:15 - Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio, 10:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP