Maltempo, neve a Bologna, Bora a Trieste e forti piogge in Veneto

Maltempo in tutta Italia: prima neve in Toscana, Bora a Trieste e forti piogge in Veneto
ARTICOLI CORRELATI
L'arrivo del maltempo, preannunciato nelle scorse ore, si fa sentire, fra pioggia e neve, anche a quote basse. Intorno alle 10, la neve ha cominciato a cadere, a buon ritmo, anche a Bologna. Pioggia mista a neve è stata registrata nel Faentino e nel Cesenate e in pianura nel Bolognese. Nevica sulle zone collinari e appenniniche della regione. Nevica sulla E45 e in alcuni tratti dell'Autostrada del Sole tra Bologna e Fiorenze.
 


Vento forte sul Ferrarese e Ravennate. A Ravenna, per il vento che sta superando i 40 nodi, è stato sospeso il traghetto tra Marina di Ravenna e Porto Corsini. A caisa delle avverse condizioni atmosferiche, spiega l'Anas in una nota sulla strada statale 12 'Dell'Abetone e del Brennerò il traffico è bloccato in entrambe le direzioni tra il fra le località di Pavullo e Serramazzoni, in provincia di Modena, a causa di un mezzo pesante finito fuori strada. Sul posto, sono presenti il personale Anas e della Polizia Stradale per ripristinare al più presto la normale circolazione.
 


In Toscana è caduta la prima neve sull'Appennino. Dalla scorsa notte si registrano nevicate sui rilievi appenninici a quote superiori a 700 metri. Il transito è consentito con i dispositivi invernali. Per tutta la giornata di oggi, fino alla mezzanotte, è stato emanato un'allerta meteo con codice arancio per neve per le aree del Bisenzio, Mugello e Alto Mugello (Romagna-Toscana).

LEGGI ANCHE ---> Attila è arrivato -Le previsioni per la settimana



Sono previste nevicate a quote collinari (400-600 metri) abbondanti o localmente molto abbondanti sulle zone appenniniche, in particolare sull'Alto Mugello e sui versanti emiliano-romagnoli. Sono previsti venti forti con raffiche di burrasca, in particolare sui rilievi. 

Durante la scorsa notte i vigili del fuoco della Toscana sono stati impegnati in diversi interventi in seguito all'ondata di maltempo che interessa la regione, ma non si sono registrate criticità particolari. I vigili del fuoco di Grosseto, a causa delle avverse condizioni atmosferiche, sono intervenuti ad Arcidosso sulla strada di Fontenuova, per un muro pericolante lungo la strada che è anche parzialmente caduto. In via Bicocchi a Follonica (Grosseto) i pompieri hanno messo in sicurezza le luminarie sulla strada pubblica che erano diventate pericolanti e parzialmente cadute. A Scarlino (Grosseto) sulla Sp84 del Braccio di Scarlino sono intervenuti per una pianta caduta in strada e, sempre per una pianta pericolante, sono intervenuti sulla Sp 139 Santa Rita Cinigiano. Sono intervenuti, infine, sulla Sp 90 località Dispensa Roccastrada per sgombrare la sede stradale da una tettoia di un ovile che il forte vento ha divelto e trasportato sulla strada rendendo problematico il traffico.

LEGGI ANCHE ---> Roma, un albero si abbatte su un'auto

TRIESTE Temporali e Bora sulla costa triestina, con raffiche fino a cento kmh; neve in Carnia a partire dai 500-600 metri; una casa parzialmente scoperchiata dal vento in Friuli, a Malnisio di Montereale Valcellina (Pordenone): è il primo provvisorio bilancio dell'ondata dimaltempo che da ieri sera sta investendo il Friuli Venezia Giulia.

Sono decine le richieste d'intervento ai vigili del fuoco, soprattutto a Trieste, per rami spezzati, infissi divelti, locali e strade invase dall'acqua. Secondo le previsioni dell'Osmer, in mattinata le nevicate dovrebbero raggiungere anche la zona del Carso triestino, a partire dai 300 metri di quota. 





VENEZIA  Vigili del fuoco al lavoro dalle quattro di questa mattina. L'intera provincia è in ginocchio non tanto per la pioggia, ma le raffiche di forte vento che hanno spezzato numerose piante e alberi che poi si sono riversate sulle strade mandando in tilt la circolazione. Una cinquantina gli interventi già fatti, ma i pompieri ne hanno almeno altrettanti da fare.



SARDEGNA Crollo delle temperature, forti venti dalla Gallura al Campidano e al Cagliaritano con mareggiate sulle coste della Sardegna e neve in Barbagia. Non c'è allarme maltempo, ma la protezione civile regionale raccomanda prudenza. La Regione Sardegna ha attivato il Sistema regionale per le emergenze invernali coinvolgendo l'Azienda Forestas, Corpo forestale regionale e le Associazioni di volontariato. Due nuovi mezzi Magirus con lama spazzaneve sono stati assegnati a Forestas e dislocati a Fonni (Nu) per essere schierati da oggi sul territorio. 
Lunedì 13 Novembre 2017, 10:39 - Ultimo aggiornamento: 13-11-2017 14:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP