Riciclaggio, mandato d'arresto per Giancarlo Tulliani: cognato Fini irreperibile

3
  • 147
Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Giancarlo Tulliani, cognato di Gianfranco Fini, nell'ambito dell'inchiesta della procura di Roma su una presunta attività di riciclaggio riconducibile a Francesco Corallo, il «Re delle slot» detenuto dallo scorso dicembre. Il provvedimento del gip Simonetta D'Alessandro non è stato eseguito: Tulliani è residente a Dubai e per la magistratura italiana risulta irreperibile.
Lunedì 20 Marzo 2017, 15:11 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2017 16:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-03-21 16:35:33
Arrivera' anche per la sorella il mandato d'arresto
2017-03-20 16:46:46
se penso alla squallida vicenda di montecarlo nella quale fin dal primo momento il cognato di colui che risulta ricercato era invischiato dentro fino al collo , pero' , pero' serviva !! doveva fare in modo che cadesse l'Ultimo governo Liberamente eletto dai cittadini , quello di Silvio Berlusconi nel 2008 ......Che Pena per questo paese
2017-03-21 15:21:48
ci fosse uno come Cosentino a guidare questo paese.!! a proposito, le arance?

QUICKMAP