Famiglia sterminata a Paternò: broker uccide con la pistola la moglie e i figli di 4 e 6 anni e si toglie la vita, la pista della gelosia

Famiglia sterminata a Paternò: trovati morti padre, madre e i figli di 4 e 6 anni, l'ipotesi omicidio-suicidio
0
  • 516
Omicidio-suicidio per sterminare un'intera famiglia. A Paternò, nel Catanese, un consulente finanziario di 35 anni, Gianfranco Fallica, ha assassinato con una pistola la moglie Cinzia Palumbo, 34, e i figli Daniele e Gabriele di 4 e 6 anni e poi si è tolto la vita. L'allarme è stato dato dal padre della donna che non aveva notizie dalla famiglia e che disponeva della chiave dell'appartamento.

Le indagini sono affidate ai militari dell'Arma del comando provinciale di Catania e della compagnia di Paternò. Fra le piste più seguite quella della gelosia.

Secondo quanto si è appreso nell'appartamento è stata trovata una pistola calibro 22 che l'uomo deteneva regolarmente:  sarebbe l'arma che il 32enne ha usato per uccidere la moglie e i loro due figli maschi e quindi se stesso. I corpi della donna e dei bambini erano sul letto, quello dell'uomo a terra con accanto l'arma. La tragedia si è consumata nell'abitazione della famiglia, nel centro di Paternò, grosso comune a vocazione agricola a 25 chilometri da Catania. La Procura di Catania ha aperto un'inchiesta e disposto le autopsie.





"E' una tragedia che non riusciamo a spiegarci, una famiglia perbene, di lavoratori. La città tutta soffre, non possiamo far altro che stringerci attorno ai familiari e ai partenti, un Intero paese soffre . Questa famiglia mancherà all'intero paese", ha detto il sindaco di Paternò, Nino Nasi.

«Depressione? Ma quale depressione. Gianfranco era una persona splendida, tutta dedita alla famiglia, un bravo ragazzo». Per noi è stata una doccia fredda... Io l'ho saputo da Facebook... ha affermato Paolo Bruno, cugino di Gianfranco Fallica, l'uomo di 35 anni che a Paternò ha ucciso con una pistola calibro 22 la moglie Vincenza Palumbo, i loro figli di 6 e 4 anni e poi si è suicidato. Il cugino non sa spiegarsi le cause della tragedia ed esclude un momento di depressione e cause economiche.
«A settembre mi ha mandato un messaggio su whatsapp dicendomi che stava trasferendo la sua agenzia. Era un ragazzo speciale, di sani principi».
Domenica 9 Dicembre 2018, 14:01 - Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre, 11:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP