Attentato Vibo, indaga l'Antimafia. Convocato d'urgenza il comitato provinciale per la sicurezza

Attentato Vibo, indaga l'Antimafia. Convocato d'urgenza il comitato provinciale per la sicurezza. indaga l'Antimafia.
Indaga anche l'Antimafia sull'attentato di Vibo Valentia. Il prefetto Guido Longo ha convocato d'urgenza il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per fare il punto sulle indagini sullo scoppio dell'auto in cui a Limbadi è rimasto ucciso un uomo di 42 anni, Matteo Vinci, e gravemente ferito il padre Francesco, di 70 anni. Anche se mancano conferme ufficiali e definitive, per le quali si attende la conclusione degli accertamenti tecnici che sono in corso, quella che a provocare lo scoppio dell'auto sulla quale viaggiavano Matteo Vinci ed il padre sia stato un ordigno é un'ipotesi concreta. Si è appreso, tra l'altro, che Matteo Vinci, in passato, era rimasto vittima di un tentato omicidio. A suo carico, comunque, non risultano precedenti penali per mafia, nè risulta che la vittima fosse legata ad ambienti della criminalità organizzata.
Lunedì 9 Aprile 2018, 20:31 - Ultimo aggiornamento: 09-04-2018 20:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP